Everdell: la versione di Dire Wolf Digital

Lo abbiamo sempre detto. La prima cosa di cui abbisogna un gioco da tavolo è… un tavolo.
Il Covid e il suo lockdown hanno aumentato il numero di giocatori, e di anche dei mezzi, per giocare online.
Ultimamente ci siamo sempre più addentrati anche noi in questo mondo del digital boardgame, facendo anche di necessità virtù.
Eccoci quindi a parlare della versione di Everdell di Dire Wolf Digital.

Tempo di lettura 6 minuti

Per chi va di fretta
  • Presentiamo la versione digitale di Dire Wolf Digital
  • L’app funziona bene già con un piccolo schermo da smartphone
  • Possibilità di giocare in locale e online
  • Il tutorial può evitare la lettura del regolamento
  • AI intelligente

Né il gioco né lo sviluppatore necessitano particolari preamboli.
Everdell, gioco del 2018 e arrivato un po’ dopo in Italia con Asmodee, è stranoto.
Anzi, è pluripremiato come la scheda su BGG ci ricorda.
Dire Wolf Digital ha alle spalle lo sviluppo di diverse applicazioni legate al gioco da tavolo, nonché Dune Imperium.
Alcune app, come Everdell che andremo a vedere, sono giochi indipendenti.
In altri casi, si ricordi Dune Imperium, lo studio sviluppò un’applicazione compagna.
Presentati gli attori di questa puntata scendiamo nei dettagli.
Alcuni link utili alle conclusioni.

Everdell
di James A. Wilson
Asmodee e Dire Wolf Digital in digitale

Da 1 a 4 giocatori. Età 13+

Durata: circa un’ora (meno nella versione digitale)
Costo: copia fisica su Get Your Fun e in digitale su direwolfdigital.com


Proprio per chi non se sapesse niente

Procediamo velocemente nella descrizione del gioco.
In Everdell ogni giocatore ha un set di animaletti-lavoratori da piazzare durante le quattro stagioni che compongono il gioco.
I Lavoratori, per lo più, portano a casa risorse e/o carte.
Le carte, per essere sviluppate, necessitano proprio di queste risorse: legna, ambra e pietra.
Grosso modo si costruiscono edifici e si arruolano animali.
Anzi, esiste una connessione fra edificio e animali (come l’Ufficio Postale e il Piccione) che permettono combo particolari o, almeno, giocare la carta Animaletto (critter) gratuita.
Alcuni critter sono unici, in alcune stagioni certi tipi di edifici diventano produttivi e via discorrendo.
Alla fine dell’anno, giocato l’ultimo animaletto-lavoratore e impossibilitati a giocare carte, finisce la partita e si contano i punti.
Molto semplice.

Una grande scenografia per Everdell

Un gioco semplice e di successo

Chi ci ha seguito con Creature Comforts, avrà notato molti punti in comune col titolo localizzato da Little Rocket Games.
Sebbene anche Everdell sia un gestionale semplice (mi procuro le risorse, sviluppo carte, accoppio edifici e animali) è un po’ meno family di Creature Comforts.
Nel gioco di Roberta Taylor, l’uso dei dadi livella un po’ il tutto con un push your luck, mentre in Everdell, soprattutto con giocatori che conoscono bene le carte, è facile rimanere indietro dopo qualche fesseria.
Come al solito, il nostro non è obbligatoriamente un giudizio: a seconda del vostro gusto capirete quale titolo fa per voi.

Schermata iniziale della versione digitale.
(Qui per Android)

La versione digitale

Disponibile per tutte le piattaforme

Dire Wolf Digital ha sviluppato la versione digitale di Everdell per qualsiasi piattaforma.
La trovate quindi per iOS, Android e su Stream.
Ovviamente la scelta della piattaforma dipende dai vostri dispositivi.
Noi abbiamo optato per Android, in modo da poterci giocare più spesso (per quanto tempo al giorno vi separate dal cellulare?).

Al di là della versione digitale o fisica, in Everdell è importante capire gli abbinamenti Edificio-Animaletto

Compatibile con le dimensioni di un cellulare

In Everdell ogni Edificio e ogni Animale ha un po’ di testo, non solo di contorno, che deve essere letto.
Temevamo che su uno schermo 6.43″ fosse ingiocabile e che presto avremmo ripiegato sul tablet da 10″.
Non è stato così.
Tenendo premuto sulla carta, questa viene ingrandita, oltre a poter zoomare con due dita.
Lo stesso vale per le caselle dove piazzare i vostri lavoratori, anche se sono al 99% intuitive di loro.
Per il mercato comune (Meadow) c’è poi un tasto che permette di avere uno zoom automatico già sufficiente alla lettura.
In generale, oltre al normale scroll, esistono tasti per volare alla zona del tabellone virtuale di interesse.

Diversi tutorial permettono di entrare subito all’interno di Everdell senza leggere il regolamento

Non serve conoscere il regolamento

All’interno dell’applicazione trovate il regolamento di Everdell spiegato.
Tuttavia la Dire Wolf Digital, come da tradizione nei videogiochi, ha introdotto un tutorial.
La lettura del regolamento diventa superflua, se si vuole giocare subito con un’infarinatura generale.
Da questa esperienza, per via di cose forzatamente in solitario, ci sono altre modalità per giocare da soli.
Oltre a poter giocare contro avversari gestiti dall’app (AI come in Through the Ages), ci sono una serie di sfide con regolamento adattato per l’occasione.

Si può giocare in locale oltre che ovviamente, con la community, online

Giocare contro giocatori umani

Ci sono due modi per giocare con avversari umani.
Uno, scomodo per sua natura, è l’Hot Seat.
Niente di online: si passa il cellulare di mano in mano agli altri giocatori.
Modalità poi non così scomoda grazie alla bassa interazione di Everdell (nessun combattimento, commercio o roba del genere).
L’altra, la più naturale, è quella di creare una partita, dove si possono includere anche AI di “diversa intelligenza” e aspettare che qualcuno si aggreghi (o farlo noi ad un altro tavolo).
Non mancano poi tutte quelle funzionalità da community come la chat e la lista degli amici.

Un tap sulla carta permette di ingrandirla e leggerla comodamente

La nostra esperienza di gioco

Un tavolo è sempre disponibile

Dopo lacune partite offline per fare un po’ di rodaggio, ci siamo buttati nella vasca delle partite online.
Molti tavoli erano riservati, ovvero creati da gruppi di amici per giocare tra loro.
Altri tavoli erano asincroni, modalità sempre benvenuta ma non indispensabile in Everdell visto che non ha tempi di un 18xx (e l’app contribuisce ad ammazzare i tempi).
Ad ogni modo in pochi minuti si trova un tavolo per giocare.

Per il mercato comune, Meadow, c’è un zoom automatico

Un po’ lenti all’inizio

All’inizio, soprattutto se non si conosce Everdell, si va un po’ lenti.
Le carte all’inizio sembrano tante e tocca capire quali abbonamenti, ma anche quando, convengano.
Sarebbe lo stesso con la scatola in mano, ma la versione digitale è un po’ un tap continuo.
In realtà dopo poco vi ricorderete anche solo dall’immagine le potenzialità e le abilità delle carte.
Fra le varie impostazioni, inoltre, si può attivare un suggerimento che vi indica la possibilità di giocare un Animaletto gratuitamente in virtù di un vostro edificio già costruito.
Nessuna possibilità di svista insomma.

Volpe Giocosa in azione.
Un tap permette anche di evidenziare in cosa consiste ciascun spazio azione

Cosa si perde e cosa si guadagna nella versione digitale

Lo abbiamo già detto all’inizio: meglio di un tavolo di legno non c’è nulla.
Tuttavia i nostri tempi, anche senza scomodare la pandemia, rendono le occasioni di gioco più rare.
Ben vengano quindi applicazioni come quella di Dire Wolf Digital che ripropongono fedelmente il gioco in tutte le sue parti.
Nella fattispecie, Everdell deve il suo successo anche alla componentistica.
In particolare il suo albero tridimensionale, un bell’effetto wow, sicuramente invita a giocarlo.
Tuttavia gli sviluppatori si sono dati da fare e hanno sopperito a questo aspetto, ed anche alla perdita dell’esperienza tattile in generale, con effetti visivi e sonori.
Musiche che fanno ambient e animazioni dei vostri animaletti-lavoratori che zompano buffamente laddove li inviate, aiutano a compensare la perdita del più caldo cartone.
Dicevamo prima un’ovvietà: l’app uccide i tempi morti.
Nessun refill, distribuzione di risorse o passi indietro per errori nel regolamento.
Nemmeno un setup da fare e oggetti da riporre a fine partita.
Pensa a tutto la Dire Wolf Digital.

Il gioco evidenzia le carte che devono essere gestite (qui una fase Produzione).
Allo stesso modo sono evidenziate concatenazioni o le carte che si possono costruire perché abbiamo tutte le risorse richieste

In conclusione

>> Link al sito direwolfdigital.com

Everdell è un gioco arcinoto che ha tenuto banco nella community dei giocatori a lungo (dove “a lungo” in questo mondo è un termine soggettivo).
Non avevamo mai giocato la versione fisica, così abbiamo deciso di provare quella digitale.
Dire Wolf Digital offre una fedele riproduzione del gioco da tavolo e introduce elementi che fanno l’occhiolino al videogaming.
Il gioco comprende diverse lingue, anche se purtroppo non l’italiano.
Potrebbe essere un handicap visto che ogni carta ha diverso testo.
Tuttavia se la vostra familiarità con almeno una delle lingue proposte non sia prossima a quello con l’ostrogoto, le icone vi faranno capire il senso della carta senza ricorrere a Google Traduttore
Senza contare che il “gioco assistito” vi evidenzia concatenazioni (per usare un termine alla 7 Wonders Duel) e carte che potete giocare in base alla vostra disponibilità di risorse.

Punteggio sempre aggiornato

Ogni giocatore ha poi riportato in tempo reale il suo punteggio al momento.
Questa può essere una diversità rispetto al “gioco reale”, dove non conterete di certo o vari punteggi ad ogni round.
L’effetto può essere quello di affrontare con diversa profondità strategica il gioco? Ditecelo voi se avete giocato a entrambe le versioni.

Si paga, ma poi finisce lì

Cerchiamo di capirci.
Su Google Play trovate una valanga di giochi.
Installate queste app gratuitamente e siete felici.
Ad un certo punto, però, o comprate la spada laser o il carro armato triplo-cingolo, o potete dire addio ai sogni di gloria.
La maggior parte di questi giochi sono infatti pay to win.
Ciò avviene in maniera, a nostro avviso, a volte anche subdola.
Un trading card game vi invita a comprare sempre nuove bustine, ma è chiaro fin da subito.
Everdell non è gratis.
Pagate la app quale che sia la piattaforma. Poi finisce lì.
Punto.
Avete un prodotto con cui giocare mentre viaggiate in metro o in una pausa di studio.
Potrete così avere una possibilità in più di giocare a Everdell, anche in virtù del più breve tempo di gioco nella versione digitale.
Non si comprano bonus, ma tutti giocano ad armi pari con tutti i giocatori della community o, al limite, contro un AI davvero convincente.

Qui di seguito vi proponiamo una lista di giochi qui citati o inerenti questo articolo.
Acquistandoli dal nostro partner Get Your Fun attraverso questi link non ti costa nulla, anzi, e aiuterai a sostenere Volpe Giocosa:

23 Agosto 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

code