Creature Comforts: un gioco sull’essere previdenti

Non sappiamo se ancora si racconta la favola della cicala e della formica.
La moral di questo racconto di Esopo lo ritroviamo in Creature Comforts, titolo uscito da pochi giorni per Little Rocket Games.
Un gioco sicuramente “puccioso”, come si è soliti dire, ma che nasconde meccaniche e logiche molto affilate.

Tempo di lettura 7 minuti
In Creature Comforts, infatti, Porcospini, Volpi e altri animali del bosco dovranno approfittare della bella stagione per organizzarsi a passare l’inverno.
Come da titolo, lo scopo è quello di avere la tana, ma visti appunto i comforts possiamo dire la casa, più confortevole degli altri all’arrivo della prima neve.
Per raggiungere lo scopo toccherà farsi il mazzo da Primavera ad Autunno, scegliendo bene i tempi e programmando le mosse con precisione.
Alle conclusioni vi diremo come è venuta la nostra tana.

Per chi va di fretta
  • Bisogna riempire la propria casa prima della fine gioco con miglioramenti
  • E’ un piazzamento lavoratori: il meeple sceglie l’azione
  • E’ un piazzamento dadi: il dado assegnato al meeple completa l’azione
  • Si può scegliere di fare una partita breve od una corta
  • Alto livello di pucciosità

Creature Comforts
di Roberta Taylor
Little Rocket Games

Da 1 a 5 giocatori. Età 8+

Durata: 40 minuti
Costo: lo trovate su Get Your Fun


Materiali ad alto tasso di pucciosità

Come dicevamo, Creature Comforts cerca di fare breccia nei cuori teneri dei giocatori tramite l’amabilità dei componenti.
In questo senso raggiungono sicuramente lo scopo i meeple-lavoratore, ovvero gli animali che stanno sistemando la loro casa.
I meeple sono sagomati per riproporci le forme di Scoiattoli e Conigli, con tanto di sticker già incollato.
Nella versione che abbiamo sotto mano, quella che normalmente trovate in negozio (retail), le risorse sono in cartoncino.
Sono Frutta, Funghi, Legna e altri cibi e materiali che potremmo trovare in una foresta.
Come sappiamo, invece, le Monete non nascono sugli alberi, così come i libri di Storie per sconfiggere la noia invernale.
Per questo nel gioco questi oggetti non sono definiti come risorse.

Come noto le Volpi sono animali laboriosi. Pronte per andare a caccia di risorse

Le plance Casa

Ogni giocatore inizia con una plancia Casa, dove ospita i due Dadi Famiglia e i cottage, piccole casette in legno.
La comodità della plancia è quella di essere fronte/retro. L’altro lato sarà infatti usato a fine partita per il calcolo dei punti.
Ogni specie avrebbe la sua plancia Casa, ma, non essendoci asimmetrie, nulla vieta di mischiare le cose e scegliere quello con lo sfondo preferito.
Le plance non sono neppure scanalate, ma non ve n’è bisogno.
I token risorsa si possono mettere a lato, non essendoci la necessità di controllare un eventuale numero massimo.
Durante il gioco potremmo sempre a lato disporre dei Miglioramenti. Immaginateli come dependance o strutture per rendere la casa più confortevole.
Da non confondere con le vere e proprie carte Comfort, che rappresentano mobilia o altre amenità per affrontare l’inverno.
Non immaginatevi però solo qualcosa legato alla sola sussistenza.
Gli animali di Creature Comforts vogliono divertirsi e fra le carte Comfort troveremo sia passatempi da usare sia in casa sia per divertirsi con la neve. E sì, ci sono anche giochi da tavolo.

Una veduta di Maple Valley

Quel simpatico posto che è Maple Valley

Maple Valley è il luogo immaginario dove vivono questi simpatici animaletti.
È rappresentata nel tabellone, dove sono cerchiati i luoghi dove inviare i nostri meeple per compiere le azioni.
Alcune sono abbastanza standard, come prelevare da una vetrina carte Comforts o Miglioramenti.
Altre azioni sono invece “stagionali” oppure variano nel corso del gioco.
Per capirlo dobbiamo vedere come scorre il tempo a Maple Valley.

Tre stagioni, ognuna che dura più di un turno: come scorre il tempo a Maple Valley

Il susseguirsi delle stagioni

Il gioco è organizzato su 6 o 8 turni, a seconda se si è scelta la modalità breve o no.
I turni sono scanditi dalle carte Vallata. Ad ogni turno se ne propongono due, una Pianura e una Foresta.
Scandiscono correttamente lo scorrete del tempo, dal momento che prima si presentano quelle primaverili mentre a chiudere abbiamo quelle autunnali.
Ogni carta Vallata permette azioni diverse.
Un po’ lo stesso principio che ritroviamo con i Viaggiatori che arrivano alla Locanda.
Ogni turno ne arriva uno nuovo, pronto a mettersi a disposizione per dare una mano.

La propria casa può essere migliorata con…. Miglioramenti. Possono essere propri del giocatore, o Radure, che permettono nuove azioni a tutti i giocatori ma con bonus per chi l’ha creata

Piazzamento lavoratori e dadi

Creature Comforts è un piazzamento lavoratori. Ogni giocatore ha 4 lavoratori per tutta la durata partita che spedirà a compiere azioni per Maple Valley.
È anche un piazzamento dadi.
Oltre ai Dadi Famiglia ci sono i Dadi Villaggio. Mentre i primi sono propri del giocatore, infatti hanno il colore delle sue pedine, i Dadi Villaggio formano una riserva comune.
Come è stato fatto il cocktail fra piazzamento risorse e piazzamento lavoratori?
Vediamolo insieme.

5 specie diverse, lo stesso scopo: arrivare con case confortevoli alla prima neve

Inviare i propri animaletti lungo la valle…

Chi ha tempo non aspetti tempo.
Dopo qualche Passo organizzativo per aggiornare il tabellone, i giocatori lanciano i propri due dadi e li tengono da parte.
Dopodiché, con zero downtime, ognuno invia i propri meeple a compiere le azioni.
Il Passo è svolto in contemporanea, dal momento che gli spazi azioni non sono esclusivi, ma possono essere scelte anche da altri giocatori.
Un’ottima idea per evitare intoppamenti, visto che il regolamento, ed è un ottimo consiglio, suggerisce di prendere tempo per fare le scelte giuste.
Nel posizionare i meeple fate attenzione ai risultati usciti dai Dadi Famiglia.

I dadi colorati li porta in dote nel suo turno il giocatore (Dadi Famiglia), gli altri sono comuni. Andranno associati ai lavoratori per compiere l’azione prescelta

…e associarli dei dadi

A questo punto si lanciano i Dadi Villaggio e si procede in ordine. Ogni giocatore crea un pool formato dai Dadi Villaggio e i propri Famiglia.
Ogni azione richiede sia almeno associato un dado affinché si possa risolvere.
Alle volte è richiesto che il dado o i dadi associati soddisfino un requisito, ad esempio legato alla loro somma.
Alcune azioni, come l’aiuto del Viaggiatore alla locanda o l’acquisto di carte Comforts e Miglioramenti, hanno esito diverso a seconda del dado posizionato.
Se piazzando il meeple avete prenotato l’azione, solo rispettando la richiesta relativa ai dadi riuscite a compierla.
Può anche essere che i dadi siano “corti”, cosicché qualche lavoratore tornerà a casa senza avere fatto niente ma con un premio di consolazione.

Il meeple prenota l’azione, col dado si porta a termine. Con un valore da 3 a 6 si pesca una carta Comfort

Una componente di push your luck nascosta

Scusate la prolissità nel descrivere la meccanica.
Tuttavia la logica che ci propone Creature Comforts è alquanto originale e ci permette di condividere con voi alcuni dettagli, che noi abbiamo gradito.
Avrete notato che quando inviate i meeple (piazzamento lavoratori) conoscete solo il risultato dei Dadi Famiglia.
È qui che si “nasconde” la componente di push your luck (o risk management se volete, chiediamo venia se non fosse il termine corretto).
Non conoscendo i valori dei Dadi Villaggio, lanciati nel Passo successivo, non avete la certezza di riuscire a compiere quell’azione (piazzamento dadi). Diciamo che grosso modo ne avete un’idea.
Può accadere che, per azioni che permettono scelta multipla, dobbiate ripiegare su un esito che non vi è congeniale.
Addirittura, come dicevamo, qualche meeple se ne potrebbe tornare a casa mani vuote.
Vi accorgerete però che i turni corrono veloci e quattro lavoratori vi sembreranno comunque pochi.

I cuori rappresentano il contributo al punteggio finale delle carte Comfort, le risorse a sinistra il costo. Nell’angolo in alto a destra, se presente, il simbolo categorizza l’oggetto

Attenzione alla pianificazione per un gioco magnanimo

Abbiamo visto come sia necessario fare una buona pianificazione, coordinando dadi e lavoratori, pena portare a casa risorse esigue.
Tuttavia in generale, a meno di non fare davvero i cowboy, più o meno non serve un manager per grosso modo soddisfare le proprie esigenze.
Inoltre non dovete temere, direttamente, l’operato degli altri giocatori.
Sebbene il piazzamento dadi avviene un giocatore alla volta, i Dadi Villaggio da usare sono gli stessi con lo stesso valore per tutti i giocatori. Quello che cambia sono i dadi Famiglia che ogni giocatore ha tirato in precedenza e che sono esclusivi.
In questo modo non c’è un privilegio dato dall’ordine di turno, se non per alcune azione che riguardano l’acquisto di carte e tessere.
In secondo luogo, tolta appunto la storia dei mercati, è difficile fare sgambetti agli avversari, dal momento che i Dadi Villaggio né variano né vengono consumati.

Cosa c’è di meglio di un tè caldo su una sedia a dondola in una rigida giornata invernale? Una buona combo per fare punti

Diverse possibilità, intrecciate, di fare punti

Se con una buona gestione siamo riusciti a raccogliere risorse, Miglioramenti e Carte, ora tocca di combinarli in modo proficuo.
In generale le carte Comforts permettono combo. Nel senso che la Stufato fa più punti se abbiamo anche il Pane.
Questo vale per molte carte.
Altre, viceversa, danno punti in base al tipo di carte avversarie prodotte, ad esempio quelle per gli sport invernali.
Infine certi comforts “devono essere nutrite” con risorse. Una Libreria, ad esempio, darà punti in base a quante Storie possiamo associarle a fine partite.
Lo stesso vale per il Salvadanaio e le Monete.
Fate attenzione anche allo scorrere delle stagioni: quand’è che le carte Vallata vi permetteranno di raccogliere Funghi?

In conclusione

Comfort Creatures è un gioco per ha avuto un enorme successo già nella fase Kickstarter.
Tramite il noto sito di crowdfunding sono stati raccolti 370 mila euro e un sequel è in programma.
Sicuramente si presenta bene, con una grafica e una componentistica che acchiappa.
Il terrore è sempre quello di trovare poi un gioco vuoto di contenuto.
Invece il fil rouge del tempo che scorre è anche all’interno della meccanica, con le carte Vallata.
In realtà non è questo il caso, con il doppio sistema di piazzamento che ci ha davvero coinvolto.
Buona anche la longevità, dovuta al fatto che le carte Viaggiatori non escono mai tutte e anche Carte Comforts e Miglioramenti sono abbondanti.
Peccato per le Vallate invece, che nel “gioco lungo” escono comunque tutte e si possono contare.

La versione retail ha risorse in cartoncino. Sono comunque pratiche.

Prendere familiarità col sistema di punteggio

Le combinazioni di punteggio, i legami fra le Carte Comforts e i prodotti stagionali, richiedono un po’ di pazienza.
Il gioco rientra nella categoria family, soprattutto considerando anche il regolamento che è ben fatto.
Tuttavia all’inizio si può provare un po’ di frustrazione perché si macina a vuoto, senza fare punti.
Inoltre le carte sono tante e sebbene la vetrina si aggiorni, non è detto esca la combo che cercate.
La versione corta, oltre per chi va di fretta, è anche un utile strumento per fare esperienza e imparare questi collegamenti a cui facciamo riferimento.

Le stagioni forniscono azioni che forniscono risorse in accordo col loro periodo

Prevista anche una modalità in solitario

Fino a qui snobbata, Creature Comforts permette di giocare in solitario.
È una caratteristica comune dei giochi a bassa interazione.
Il sistema adottato è un beat your score (calcolo il punteggio e cerco di fare meglio la prossima volta). È una scorciatoia semplice per creare un solitario.
Il gioco si fa perdonare: il punteggio si calcola in diversi step ed ognuno fornisce una parola.
Alla fine si crea una definizione del giocatore.
Simpatica soluzione, in linea con la freschezza del gioco.

Anche i Viaggiatori cambiano ogni turno. Arrivano alla Locanda e danno una mano quando serve

A chi può piacere

Come dicevamo Creature Comforts non è complicato. In generale il piazzamento lavoratori, per quanto articolati, hanno comunque una base intuitiva.
La difficoltà è più nel trovare le combo corrette e prendere le misure con la pianificazione.
Tenete conto avrete poca interazione con gli avversari, se non nella modalità indiretta come presentato.
Se siete gente che si spazientisce nell’attendere il propri turno, il piazzamento contemporaneo dei lavoratori vi viene in soccorso.
Ognuno avrà la sua paralisi d’analisi personale, che non darà fastidio a nessuno.

Qui di seguito vi proponiamo una lista di giochi di questo editore.
Acquistandoli dal nostro partner Get Your Fun attraverso questi link non ti costa nulla, anzi, e aiuterai a sostenere Volpe Giocosa:

4 Maggio 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

code