Pendragon Games Studio: un gioco e un Kickstarter

Con questo articolo recuperiamo un po’ di alcune novità che i ragazzi di Pendragon Game Studio ci hanno comunicato negli ultimi giorni.
Come da titolo sono essenzialmente due.
Ci riferiamo a Il Regno di Valiria, che uscirà in italiano ad autunno e a Starhip Interstellar, crowdfunding che sarà lanciato invece entro la fine dell’anno.

Tempo di lettura 3 minuti

Come sapete non ci limitiamo mai a dirvi soltanto l’uscita.
In genere ci prendiamo qualche giorno per capire qualcosa si più sui giochi che ci vengono proposti, al di là del comunicato stampa.
Alle conclusioni vi daremo un nostro punto di vista

Le due proposte di Pendragon Game Studio

Come da introduzione parliamo di due giochi:

Il Regno di Valiria

  • Da 1 a 5 giocatori. Età 13+
  • Durata: 30-45 miniti
  • Uscita: entro l’anno

Già dal nome capite che siamo in un universo fantasy, che Pendragon Game Studio ci proporrà in una veste completamente italiana.
Saranno inoltre compresi tutti i miglioramenti provenienti dalla seconda edizione.
Dadi e carte saranno i mezzi con cui Duchi e Duchesse, i giocatori, dovranno difendere il regno di Valiria.
E proprio per la sopravvivenza del loro regno assoldano cittadini ed espandono i domini.
Qualcosa di simile a un deck building se volete.
Più corretta la definizione di tableau building, dal momento che gli “acquisti” non passano dalla vostra mano.
La meccanica principale è quella che vede il lancio dei dadi e l’attivazione delle carte dei giocatori secondo il risultato ottenuto.
Le attivazioni permettono diverse azioni, fra cui l’acquisto di ulteriori carte.

▲ Torna all’indice ▲

Starship Interstellar

  • Da 2 a 4 giocatori. Età 14+
  • Durata: 90-120 minuti
  • Uscita: lancio del Kickstarter

Più misterioso questo titolo, dove difatti la comunicazione riceduta è solo la prima.
Ci aspettiamo che nel corso delle prossime settimane e mesi saranno svelati ulteriori dettagli.
Starship Interstellar vedrà l’esordio di un autore, Davide Calza.
L’altro autore è Andrea Crespi, sicuramente celebre per Pozioni Esplosive e The Thing, un Kickstarter di successo sempre della casa del dragone.
Tuttavia è anche un appassionato di spazio, ci sembra, e per questo una vecchia conoscenza di Volpe Giocosa.
Lo abbiamo visto autore è di 1969 e di Apollo XIII, entrambi titoli ambientati nel panorama della corsa alla Luna.
Con Starship Interstellar ci fionda invece nel 2357, con l’umanità che sta organizzando l’esodo dalla Terra costruendo una sorta di arca spaziale.
Il Sole ha seguito il suo corso, come previsto dal diagramma Hertzsprung-Russell.
La nostra stella diventerà una Gigante Rossa e fra i pianeti terrestri si salverà probabilmente solo Marte.

Questo diagramma, conosciuto anche come digramma H-R, permette di catalogare le stelle e, con alcuni sistemi, prevedere la loro evoluzione in quello che a tutti gli effetti è il ciclo vitale di una stella. Trovate anche il Sole

Una meccanica ambiziosa

Ci dicono da Pendragon Game Studio che nel tabellone di gioco sarà riprodotto il Sistema Solare.
Un ambiente verosimile, con i pianeti che si muoveranno secondo le regole della meccanica celeste.
Mai visto niente di simile.
E’ promessa un0mabientazione sci-fi, ovviamente, ma fortemente caratterizzata da ciò che è “futuribile”, ma non impossibile.
Già creata la pagina Kickstarter.

▲ Torna all’indice ▲

In conclusione

Pendragon Game Studio ci propone due giochi.
Il primo è Il Regno di Valiria, che localizzerà in autunno grazie ad un accordo con il loro partner.
Il deck building, che ultimamente sta avendo successo, è qui trasformato in tableau building.
Una meccanica che in Volpe Giocosa abbiamo visto poco e che siamo curiosi di vedere come funziona in questo contesto.
Ancora più golosa la notizia del terzo Kickstarter di Pendragon Game Studio, dopo Last Aurora e The Thing.
Fra gli autori Andrea Crespi, che ha già dei giochi a tema spazio alle spalle.
La cosa che ci incuriosisce di questo gioco è come il modello del sistema solare sia implementato nel gioco.
Non abbiamo mai visto, fino ad oggi, qualcosa di simile.
A parte questa questione tecnica, più dedicata agli amanti del genere, Starship Interstellar propone diverse modalità di vittoria.
Elemento che ci incuriosisce ancora di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

code