Little Rocket Games: due nuovi Roll & Write

Siamo qui che giochiamo per presentarvi nuovi giochi, ma sulla nostra casella e-mail arrivano di continuo fresche novità.
Del resto Play 2022 è alle porte e quindi, per non farvi rimanere indietro e darvi un quadro il più completo possibile, diamo la precedenza alle nuove uscite.
Ringraziamo Little Rocket Games del comunicato, che ci permette anche di avere un breve excursus sul tema roll & write.

Tempo di lettura 5 minuti

E quindi dobbiamo ancora togliere dal cellophane Creature Comforts, con Hidden Leaders anche lui prossimo a entrare nei negozi, che ci vengono comunicati questi due roll & write.
Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.
Prima però una piccola tappa sui roll & write in generale.
Da tempo volevamo fare questo inciso e quale migliore occasione di oggi?

Tre elementi che caratterizzano i roll & write

I Roll & Write, una nostra passione

Andando a giro per il blog, noterete che i roll & write sono spesso citati nelle nostre pagine.
È una meccanica semplice che, quando coinvolge anche l’uso di pastelli colorati, ci riporta indietro nel tempo.
La meccanica è estremamente semplice.
Si lanciano dei dadi e in base a quello che esce fuori si annotta qualcosa su una scheda.
Se anziché i dadi si usano delle carte, si parla di flip & write, ma la sostanza non cambia.
Questa è forse la definizione più generica di roll & write che possiamo darvi.

Un motore che si può montare su quasi tutte le macchine

Dicevamo una meccanica semplice. Non tutti i giochi che escono fuori sono “pesi leggeri”.
In fondo, parliamo solo di un motore che può essere innestato in diverse tipologie di giochi.
Di roll & write abbiamo visto i XX72, giochi quasi di narrazione, ambientati in diverse epoche.
Ci sono poi giochi che sono quasi party game, come Natsumemo, forse sottovalutato.
Si può poi arrivare a cose più impegnative come Rome & Roll, passando da qualcosa di intermedio come la serie Welcome to..
La novità di Play 2021 fu Paper Dungeons, l’applicazione del sistema roll & write al dungeon crawling.

Il foglio di Rolling Village

I roll & write come assoli per gli autori di giochi?

I roll & write ci interessano sempre perché mettono a nudo l’autore.
Difficilmente con questa meccanica ha paraventi con cui nascondersi o eserciti di miniature con cui distrarci.
Questo fa sì che i roll & write siamo anche soggetti ideali per concorsi (contest).
Sia per il fatto che è facile mettere in piedi un prototipo e allo stesso tempo, per le ragioni viste, permette agli autori di mettere in luce tutta la loro abilità.

Perché tutto questo preambolo?

La prima parte l’abbiamo scritta per presentare i roll & write e le loro potenzialità.
Un tassello nella nostra collezione wiki.
In secondo luogo, anche i due giochi che ci presenta Little Rocket Games nascono da quei contest di cui sopra.
Si sono anche aggiudicati dei premi.
Il lavoro però, prima di andare in stampa, è ancora tutto da fare.
Come i ragazzi di Bracciano sottolineano, questi roll & write non sono quelli che magari potreste trovare in formato PnP online.
L’editore, di concerto con gli autori, ci ha lavorato su per proporceli “rivisitati, aggiornati e migliorati!“.

I due Roll & Write di Little Rocket Games

Bando alle ciance, vediamo i due roll & write che ci dicono saranno disponibili dal 20 Maggio e che, ovviamente, vedremo nell’attesa fiera di Modena.
L’autore di entrambi i giochi è Diego Di Maggio. Ecco qua i suoi giochi:

Siege of the Eternal Night

Un gioco…notturno.
Del resto, lo sanno anche i bambini, è in questa fase della giornata che vengono fuori i mostri.
I dadi permetteranno di schierare truppe e compiere le tipiche azioni che ci sono state insegnate dalla letteratura fantasy.
Al nono turno, all Fine della Notte, la minaccia dovrà essere sventata.
Siege of the Eternal Night è pensato per 1-6 giocatori che abbiano almeno 10 anni.
I 9 turni si concludono in meno di mezz’ora

Rolling Village

E’ praticamente intuitivo che il foglio che avete in mano è il terreno dove andrete ad edificare.
I dadi indicheranno che tipo di strutture andrete a costruire: piazze, laghi o costruzioni.
Il foglio del giocatore è organizzato come un piano cartesiano così che anche lo spazio per costruire è vincolato.
L’età minima per giocare è 8 anni e possono essere coinvolti fino a 12 giocatori, un numero abbastanza tipico per questo numero di giochi.
Rolling Village è un peso leggero che non dura più di una mezz’ora.

Altre novità al Play 2022

E’ l’occasione anche per fare uno zibaldone di tutti comunicati che Little Rocket Games ci ha inviato nelle settimane e mesi precedenti.
Sicuramente, come dicevamo, troverete al loro stand Creature Comforts e Hidden Leaders, che sono novità anche per noi.
I più piccoli potranno provare Pantolino e Speedy Ants, ma ci saranno anche Cakes! e Swordcrafters.
E ovviamente troverete i roll & write descritti in breve oggi.

Sarà possibile provare Hens, uno degli ultimi KS di Little Rocket Games

La possibilità di provare anteprime

Sapete quanto abbiamo seguito lo sviluppo della Blue Collection, i tre giochi davvero minimal.
Mentre le scatole stanno arrivando a casa di chi ha supportato il Kickstarter e a breve anche nei negozi, a Modena si potranno provare.
Presente anche Beast, forse il titolo più complesso dei ragazzi di Bracciano.
Non mancheranno anche i librogame, fra cui il recente il Lupo del Maine.

Il foglio di Siege of the Eternal Night

E poi ci saremo noi!

Indovinate un po? Ci saremo anche noi.
A breve lo sbandiereremo, ma comunque in anteprima vi diciamo che Domenica saremo al loro stand e potremo giocare insieme.
Ci trovate dalle 12 alle 14.

In conclusione

Sbalorditiva la crescita di Little Rocket Games, lo abbiamo ripetuto più volte.
Un catalogo variegato con giochi localizzati e propri.
Ovviamente troverete anche Chai e Curators, ad esempio, e quindi un po’ tutto il catalogo.
Numerosi anche i librogame, peccato che in Volpe Giocosa abbiam poco tempo per leggerli.

Il Lupo del Maine: uno degli ultimi librogame

Tanti anche gli eventi

A Modena Little Rocket Games ospiterà anche diversi eventi, dove quello che permetterà di giocare con Volpe Giocosa sicuramente non è il più esaltante.
Venerdì è il giorno degli illustratori, sebbene l’amico Salogni sia anche game designer (lo ricordiamo da Black Bones, ma ha altri titoli, ovviamente).
Sabato dedicato ai librogame, come possibilità di firmare le vostre copie.
Infine Domenica, oltre alla nostra partecipazione, si avrà l’opportunità di incontrare Di Maggio, del quale oggi vi abbiamo presentato i suoi roll & write.

Qui di seguito vi proponiamo una lista di giochi di questo editore.
Acquistandoli dal nostro partner Get Your Fun attraverso questi link non ti costa nulla, anzi, e aiuterai a sostenere Volpe Giocosa:

28 Aprile 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

code