Capitan Sonar: pronti alla guerra sottomarina

“C’è poco spazio nel cuore di Tupolev per chiunque non sia Tupolev”.
Se ricordate chi ha detto questa frase significa avete visto almeno una dozzina di volte Caccia a Ottobre Rosso. Quindi, se tanto mi dà tanto, non potrete che amare Cpt. Sonar. Questo titolo, edito in Italia da Pendragon Games Studio, ha stravolto la battaglia navale per creare un gioco di simulazione alla portata di tutti.

 

Box_Top_SONAR_IT-296x300

 

Capitan Sonar
Pendragon Game Studio

Da 2 a 8 giocatori. Età 14+
Durata di una partita: 45-90 minuti
Prezzo: 40 Eur circa

 

 

 

 

Pennarelli per tutti

Ricordate quei pennarelli ad acqua che si usano per scrivere sulle lavagnette? Qui ce n’è uno per ciascuno, per scrivere e prendere appunti sugli appositi fogli plastificati. Quello dell’addetto sonar poi è geniale, ma procediamo con ordine.
La scatola impazza appunto di mappe e consolle disegnate su fogli plastificati, quindi non si sciupa niente. Le mappe, dalla A alla F, garantiscono un’alta rigiocabilità (trad. ci giocate più volte prima di stufarvi), anche se fossero in numero minore.

20170622_213650

USS Arturo (a destra) e USS Monzone (a sinistra)

Due equipaggi, un obiettivo: darsi la caccia a vicenda

Ci si divide in 2 squadre. Ottimale sarebbe comporle da quattro giocatori ciascuno, ma anche 6 ufficiali totali sono sufficienti. Già..ufficiali. In Cpt. Sonar ciascun giocatore copre uno o più ruoli dell’equipaggio di un sottomarino: capitano, addetto sonar, capo ingegnere e primo ufficiale. Quest’ultimo è il ruolo meno impegnativo, che può essere affidato a un compagno poco esperto oppure affidato come “secondo lavoro” a chi già detiene un’altra postazione.
Assegnati i ruoli, ciascuno prende il foglio plastificato di competenza e un “muro” costruito da due schermi di cartone fa in modo che ogni squadra si faccia gli affari suoi.

capitano

Plancia del capitano

Chi fa cosa

Il ruolo del capitano è pilotare tra il mare che separa le isole il sottomarino. Dato un comando direzionale usando i punti cardinali, il capo ingegnere segna un danno ad un apparato e il primo ufficiale porta avanti il caricamento dei sistemi. L’uomo sonar avversario deve annotare la direzione presa per cercare di individuare la posizione del natante nemico, visto che all’inizio è ignoto il luogo di partenza. Abbiamo appena descritto un round. Semplice no? Volete più verve? Allora abbandonate lo schema a turni e giocate in “tempo reale“, senza aspettare gli avversari. Urlerete solo STOP! quando lancerete un sistema (es: siluro, drone, sonar) e avrete bisogno di un feedback (acqua o preso, ad esempio) dagli avversari.

Cooperazione: l’arma segreta

Il capitano vuole andare a nord? E se fosse l’ultimo danno sul comparto nord dell’ingegnere? Sarebbe un problema!

Plancia dell'ingegnere

Plancia dell’ingegnere

Ma poi perchè nord? Conviene forse farsi dare una dritta dall’uomo sonar sulla posizione avversaria. Il primo ufficiale che sistemi deve caricare? Meglio chieda all’ingegnere di evitare di guastare proprio gli apparati a cui si sta dedicando.
Ogni giocatore ha quindi necessità di collaborare con tutti gli altri. Se nella modalità a turni riempe i tempi morti, in quella in tempo reale è l’apocalisse, in senso positivo. Potremo dire che siamo di fronte a un party game impegnativo, ma facile nel regolamento. Regolamento scaricabile gratuitamente qui.

In conclusione

20170622_222335

La rotta del capitano prima di riemergere per riparazioni

 

Provato in 6 e in 8, il divertimento è stato uguale. Probabilmente in 4 è già qualcosa di diverso. Il fatto di dovere intuire la posizione del sommergibile nemico ricorda piacevolmente Scotland Yard. Per il resto la meccanica è assolutamente innovativa nel panorama ludico e, a nostro avviso, l’ambientazione fa calare bene nel ruolo. Complicare il regolamento per introdurre qualche dettaglio avrebbe

Uomo sonar al lavoro

Uomo sonar al lavoro: il foglio di plastica da sovrapporre permette di scoprire la rotta nemica

appesantito un gioco che già mette tanta carne al fuoco, creando spassose collaborazioni, Nelle nostre partite, in particolare USS Arturo vs., USS Monzone, anche giocatori poco esperti si sono subito ambientati e lasciati trascinare.
Adesso bando alle ciance, e allagate i tubi lanciasiluri 3 e 4!
Un ringraziamento a Pendragon per averci messo a disposizione la copia review.

Se volete arruolare un equipaggio, la prima cosa da fare e prendere una copia da Get Your Fun.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

code