Corsari: pronti a salpare

Corsari fa parte dei giochi che ci siamo aggiudicati all’asta al Victoria Monkey a Roma. Diciamolo: nessuno va in un negozio e compra Corsari per sé (ops..forse l’ex proprietario l’ha fatto). Infatti, la marca Dal Negro, specializzata in carte da gioco, non è così inserita nel circuito dei giochi moderni. Tuttavia, per i 2 euro che l’abbiamo pagato, si può dire di avere fatto un affare. Vediamo perché.


Corsari

Dal Negro

Da 2 a 4 giocatori. Età 8+
Durata di una partita: 30 minuti
Prezzo: circa 10 Eur

Il materiale

Corsari alla fine è un mazzo di 110 carte. In ciascuna carta è rappresentato un pirata, dove col numero 1 si trova il capitano, fino ad arrivare al numero 11, la ruota di scorta. Gli equipaggi sono inoltre divisi per colore. C’è da dire che la parte grafica è ben curata e le carte plastificate sembrano davvero resistenti.
Insomma il giochino, col suo piccolo libretto con le regole illustrato e in diverse lingue, si presenta pulito e onesto.

Un gioco per tutti

Le regole di Corsari sono semplici. Per questo motivo lo abbiamo consigliato per famiglie con bambini. Il problema dei numeri può essere aggirato, dal momento che su ogni carta è che rappresentato un simbolo diverso per ogni numero. Rimane il fatto che a conclusione della partita tocca di fare un calcolo, una semplice sommatoria per calcolare i punti, potrebbe comunque essere troppo difficile per un bambini e quindi richiedere la presenza di un adulto. Comunque il gioco può essere modificato con qualche regola che permetta ai bambini di giocare in modo autonomo.

Pirati, prigionieri e clandestini

Corsari del gioco è appunto semplice: ogni giocatore deve creare un’equipaggio di non più di due colori, dove non ci devono essere ruoli doppi, cioè carte con lo stesso numero. Alcune carte a terra rappresentano “il molo”. La prima carta del molo identifica il colore. Le carte di quel colore in mano sono i prigionieri e sono sostanzialmente neutre. Significa non portano nessun malus. Tutte le altre carte sono clandestini: il loro valore facciale viene sommato e rappresenta una penalità ai fini del punteggio. In effetti il gioco è quello di non accumulare troppe penalità e “non uscire” (un po’ come accade per la scala 40..sigh!).

In definitiva Corsari è un gioco semplice che può farvi passare qualche ora in allegria, soprattutto in qualche scampagnata o viaggio in treno. Il gioco è molto aperto, nel senso che un mazzo di carte così numerose e caratterizzato può usato per giochi con nuove regole. Aspettiamo le vostre proposte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

code