7 Wonders Duel: primi consigli strategici

Come sapete 7 Wonders è uno dei nostri pallini. Dopo la recensione del gioco per 3-7 giocatori, con guida strategica annessa, ci proponiamo di darvi qualche dritta su 7 Wonders Duel. A dire il vero vorremmo più che altro di aprire un dibattito, visto che non abbiamo un  numero sufficiente di partite per salire in cattedra.

Tutta un’altra storia, ma stesso capolavoro

Se, come ovvio, le regole sono simili al gioco per più giocatori, dal punto di vista strategico vediamo meno analogie. Il gioco in questo caso prende uno spessore più tattico-scacchistico, e quindi l’esperienza maturata con il fratello più grande non aiuta parecchio. Anche la gestione delle risorse, come da altra recensione, è un po’ cambiata, dal momento che tutte le risorse sono disponibili, basta pagare.
Anche i casi di “morte istantanea”, per superiorità militare o scientifica, aumentano le possibilità strategiche. Confermiamo che se 7 Wonders era un capolavoro, 7 Wonders Duel non è sicuramente da meno.

Alcuni consigli pratici

Per la poco esperienza acquisita, ci sembra opportuno solo dare 4 consigli generali su aspetti che, in queste partite, ci sono sembrati fondamentali

  1. “Non aprite quella porta”
    21743993224_cc6366813a_z

    Abbiamo visto nella recensione come le carte siano impilate, in modo che alcune di loro non siano accessibili e altre siano coperte. Una volta acquisite le carte che le ricoprono, allora sono rese disponibili ai giocatori. Il giocatore astuto dovrebbe cercare di evitare di prendere carte che danno all’avversario la possibilità di accedere ad altre carte, soprattutto se coperte. Il fatto di non sapere cosa nascondano, fa sì che potreste concedere all’avversario il coltello dalla parte del manico: da evitare.
  2. “Conta sì il denaro, altro che chiacchiere”
    7027587393_acd6d58bb7_z
    In 7 Wonders Duel ci sembra il denaro abbia un aspetto più rilevante. Tenete conto che tutte le risorse sono disponibili, ma costano parecchio. Il prezzo infatti sale nel caso in cui il vostro avversario sia “concorrenziale” su quel prodotto. Amministrate bene il vostro patrimonio e incassate soldi dalle carte volete togliere all’avversario. Lo so, lo sapevate già. Allora vi dico di aspettare a “bruciare” carte fintanto che non non avete carte gialle: solo così avrete un gruzzolo onesto dal vostro sacrificio.
  3. “Quante Meraviglie, Madama Dorè”
    17112081139_9069c0347e_z
    Nel classico 7 Wonders avete 3 piani meraviglia su una singola carta. Si tiene tutto sotto controllo con facilità. In 7 Wonders Duel dovrete scegliere le vostre Meraviglie, che, anche se a piano singolo, sono ben quattro (anche spostare lo sguardo su 4 carte non è così facile). La prima cosa da fare è scegliere Meraviglie che abbiano in comune almeno qualche risorsa, in modo che possiate risparmiare qualche soldino. Se per una serve legna, per un altro marmo e una terza necessita un altro materiale ancora…beh…non sarà facile portarle a termine.
    Un altro consiglio: le Meraviglie che permettono un turno extra possono offrire golose opportunità.
  4. Pensate a diversi modi per vincere
    10178944875_6e75c6c242_z
    Ci sono da tenere sott’occhio un sacco di cose. Magari avete un botto di carte blu, ma non arriverete mai alla conta dei punti, perché l’esercito nemico vi è entrato in casa. Oppure avete snobbato le carte scienza, che danno meno punti che nella versione a più giocatori, ma nel frattempo il nemico ha ottenuto qualche Progresso interessante o, peggio ancora, 6 simboli diversi e chiude la partita. Fate attenzione.

Con questa lista chiudiamo quest’accenno di guida strategica, lasciando la porta aperta a vostre tattiche personali. Concludiamo dicendo che, visto lo spessore del gioco, si può benissimo adattare a due squadre di due giocatori ciascuna, in modo che siate sicuri di non farvi scappare niente.
Nel frattempo vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook, se siete curiosi di sapere come proseguono le nostre battaglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

code