Ultime opportunità per due Kickstarter: 2 Kings e First They Came

Oggi facciamo un esperimento. Vi parliamo di due Kickstarter nello stesso articolo.
Non che si voglia aprire chissà quale nuovo format. Solo che c’è davvero più che poco tempo per partecipare a queste due iniziative.
Quindi eccoci qua.

Tempo di lettura 3 minuti

Secondo nostri studi clinici, direbbero i tecnici di qualche casa di saponi, ci risulta che l’inizio e la fine di un crowdfunding siano i momenti più decisi.
Per 2 Kings siamo davvero agli sgoccioli, mentre per First They Came siamo al Late Pledge.
Anche per questo gioco mancano davvero poche ore alla chiusura.
Facciamo quindi una corsa alle conclusioni prima che chiudano le ordinazioni.

2 Kings

I ragazzi di Jocaranda proposero tempo questo Kickstarter, di cui vi parlammo in un articolo dedicato.
Siamo contenti ci abbiano riprovato, perché il gioco meritava.
Infatti, aggiustando qualcosa, sono riusciti in sole 20 ore a raccogliere i 2000€ di cui avevano bisogno.
Le differenze in realtà non sono sostanziali rispetto a quanto avevamo già visto.
Il proponente ha rivisto il formato e forse questa è stata la mossa vincente.
Quando leggerete questo post probabilmente il Kickstarter sarà chiusa, ma ci sarà sicuramente una possibilità alternativa per portarsi a casa una copia.
Tenete conto il contributo richiesto è 19€.
Rispetto alla campagna precedente è quindi richiesto un contributo inferiore a fonte di un prodotto migliore.
Il gioco ci aveva già convinto in passato, ora è completamente promosso.
Il nostro articolo già descriveva piuttosto dettagliatamente questo titolo.
Ad ogni modo qui trovate il regolamento ufficiale di questa campagna.

First They Came

Come dicevamo, questo Kickstarter è entrato nella fase Late Pledge.
E’ quel momento dove la campagna è chiusa, ma viene offerta un’opportunità a chi volesse una copia.
C’è infatti un link che vi porta direttamente al sito di Chaos League.
Per i non anglofoni il titolo italiano è  “Prima vennero” ed è, ovviamente, disponibile anche in italiano.

Di cosa si tratta

Sapete che scriviamo poco circa i giochi di ruolo.
Questo accade perché abbiamo poche possibilità di giocarci e quindi sarebbe più facile, che in altri casi, prendere fischi per fiaschi.
Questo però è talmente particolare che ci andava di condividerlo con voi.
Ambientato nella Berlino del 1942, quindi nel periodo storico noto a tutti.
Dovrete riuscire a scappare, ma ci sono delle difficoltà.

Un modo di giocare particolare

First They Came ha una particolarità: si gioca al buio o bendati.
Questo permette una migliore immedesimazione nel contesto che vi vuole far passare l’autore.
Anche i temi trattati, come capirete, sono tutt’altro che banali e tremendamente attuali.
Uno dei vantaggi di questo format è che non c’è un game master.
Per semplificare, in D&D c’è un giocatore che muove i mostri, per così dire.
Generalmente per farlo deve spendere, in realtà è anche questo un gioco, ore prima della sessione per creare l’avventura per i suoi gruppi.
Qui anche questo aspetto è evitato.

Il contenuto

In First They Came la Chaos League ha curato, da manuale, il comparto grafico della sua opera.
Ci sono riusciti con costi contenuti, dove il formato PDF è venduto a 13€, che diventano 30€ con il libro cartaceo.
Comunque un aspetto importante di First They Came sono le tracce audio, come la nostra spiegazione avrebbe dovuto introdurvi.
Bisogna aspettare Novembre 2021 per ottenere una copia, che avrà due contenuti special, ma non quelli della campagna Kickstarter.

In conclusione

Per accontentare tutti i palati, e non far perdere nessuna opportunità ai nostri lettori, oggi siamo di fronte ad un appuntamento doppio.
Vi parliamo ciò di 2 Kings di Jocaranda e di First They Came di Chaos League.

2 Kings

Due giochi molto diversi tra loro. Il primo è infatti un gioco da tavolo per due persone, diciamo con un target family.
2 Kings secondo noi funzionava già quando lo proposero mesi fa.
Tuttavia i ragazzi di Jocaranda hanno aggiustato il tiro, correggendo alcuni parti più legati alla proposta di crowdfunding e alla presentazione, che non al gioco in sé.
Adesso ha funzionato e il gioco sarà prodotto.

First They Came

First They Came è invece un gioco di ruolo.
In realtà, come vedremo anche nelle prossime settimane in altri contesti, è più un’esperienza.
Quelli bravi potrebbero parlarvi di “Chamber Larp“.
Un po’ come nelle escape room l’esperienza si svolge fisicamente in un luogo ristretto.
Solo che in First They Came non ci sono enigmi da risolvere, ma più che altro soluzioni per scappare.
L’esperienza è resa ancora più interessante dal momento che si gioca bendati e l’editore ha arricchito il suo gioco di tracce audio.
Visti i temi trattati, da portare nelle scuole?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

code