Whale Riders: cavalcare balene lungo la costa ghiacciata

Whale Riders è il frutto di un Kickstarter lanciato da Grail GamesL’autore di questo gioco è Knizia, che abbiamo già visto per alcuni suoi titoli (Le Città Perdute e Alta Società).
Molti dei suoi lavori hanno avuto premi, quali l’ambito Spiel des Jahres.
Ci chiediamo se questo Whale Riders, i cavalcatori di balene, sia all’altezza della sua fama.
Le illustrazioni sono di Vincent Dutrait (che molto ha lavorato su Pathfinder) e trovate su BGG alcuni dettagli.
Chi vuole, può andare alle conclusioni e dare da mangiare alle balene.

Grail Games annuncia con orgoglio il raggiungimento dell'obiettivo di raccolta fondi

Grail Games annuncia con orgoglio il raggiungimento dell’obiettivo di raccolta fondi

Cosa è un Kickstarter

Lo abbiamo scritto mille volte, ma per chi si fosse perduto le precedenti puntate, spendiamo due parole.
Sostanzialmente, quando avete in mente un gioco, ma non avete una lira per pubblicarlo o non volete assumervi il rischio, lanciate una campagna Kickstarter.
Avete così a disposizione un lasso di tempo per presentare il vostro progetto.
Chi è interessato può partecipare con un contributo (pledge). Sono disponibili diversi livelli, dove il primo, generalmente, permette di aggiudicarsi una copia del gioco.
Sempre in linea generale, la campagna ha successo se si raggiunge l’obiettivo prefissato dal proponente.
Significa che se si raggiunge quella cifra, il gioco va in cantiere, altrimenti amici come prima e nessuno spende niente.
Alla fine della campagna, spesso il proponente permette di accodarsi al progetto (late pledge).
Inoltre, a seconda del numero di fondi raccolti, si sblocca materiale bonus (strech goal) che i finanziatori potranno ottenere.
Sebbene all’inizio fosse un modo per co-partecipare e finanziare un progetto, adesso Kickstarter è quasi un sistema di “vendita in anticipo“.
Ovviamente il nostro è un panorama generale, poi esistano mille sfumature.
Infatti, c’è da dire, che l’editore stampando più copie con una campagna Kickstarter, può abbattere i costi.

 Nascita di un segnalino

Nascita di un segnalino

La corsa sulle balene

Tornando a Whale Riders, questo Kickstarter ormai concluso ha raccolto 89.000$ australiani (circa 54000€), coinvolgendo circa 1700 persone.

Ambientazione

L’ambientazione che è dietro a questo titolo ci porta sulla Costa Ghiacciata. Ci immaginiamo qualcosa di simile alla Groenlandia, con ghiaccio e climi rigidi.
La popolazione è concentrata sui porti e il giocatore, a bordo della sua balena li frequenterà per commerciare e speculare. Tutto prima che arrivi la neve.

Un po' di "arte"

Un po’ di “arte”

Il regolamento

La casa editrice che ha promosso il Kickstarter, ha messo a disposizione il regolamento di Whale Riders.
Inutile spiegare in dettaglio le regole, ma può essere utile a sommi capi darvi un impressione.
Il tabellone è diviso in otto porti e ciascuno mette a disposizione delle risorse.
Queste formano una fila, così che ogni merce abbia un costo diverso.
I giocatori li potranno visitare muovendosi verso il porto successivo usando una delle due azioni a disposizione nel loro turno. Arrivati in fondo, si torna indietro.
Oltre alle monete iniziali, i giocatori possono ottenere denaro onorando i contratti. Iniziano con 3 carte-contratto, dove generalmente è richiesto avere delle specifiche merci per portarlo a compimento.
Si ottengono anche delle perle, che sono il vero punteggio del gioco.
Queste perle possono essere acquistate anche al porto di partenza a fronte di pagamenti in denaro.
Finite le perle nel porto principale si chiude il gioco.

Il tabellone

Il tabellone

Anche un gioco di carte

Con lo stesso tema, ma ovviamente con un regolamento diverso, Grail Games offre un gioco di carte: Whale Riders – il gioco di carte. Qui trovate il regolamento.
Il meccanismo è sempre quello di gestire risorse. Questa volta sono calate dalla mano e messe davanti a sé. Per ogni tipo di carta è rappresentato il numero di carte che devono essere sul tavolo prima di essere tolte.

Cosa trovate nella scatola

Cosa trovate nella scatola

Come ottenere una copia del gioco

La campagna Kickstarter s’è conclusa, ma sono disponibili ancora copie (late pledge).
Con circa 8€ vi portate a casa il gioco di carte, mentre per Whale Riders il gioco da tavolo ci vogliono 17€.
Entrambe le copie le portate a casa per 22€.
C’è da dire che non sono particolarmente costosi.
Per farveli consegnare in Italia aggiungete 7€ per il solo gioco di carte, mentre 8€ in ogni altra circostanza (gioco in scatola o entrambi).
Sconti sono previsti per l’acquisto di sei copie oppure altri prezzi sono previsti nel caso vogliate gli strech goal o un altro gioco promo, Yellow & Yangtze.
Ovviamente i prezzi sono in dollari australiani e la nostra è una approssimazione ai tassi odierni.

Una partita a Whale Riders – il gioco di carte

In conclusione

Whale Riders, nella sua versione gioco da tavolo e di carte, è un progetto Kickstarter chiusosi recentemente.
1700 sostenitori hanno dato fiducia a Knizia e alla società dietro questo progetto, che ha raccolto 6 volte i fondi necessari per questo gioco.
Questo autore, come visto in precedenti titoli, non concentra molto del suo lavoro sull’ambientazione.
Le meccaniche però vengono sempre ben cesellate, offrendo una giocabilità sempre efficiente, almeno dalla nostra esperienza.
Inoltre, entrambi i titoli hanno regole avanzate od opzionali, che aumentano la longevità e possono incontrare i gusti di diversi giocatori.
Whale Riders ha secondo noi i numeri per essere in linea con la sua produzione e, visto anche il costo contenuto, potrebbe valerne la pena avere una copia in libreria.
Per chi si è perso la campagna, può ricorrere al late pledge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

code