Guida strategica di Agorà: muoversi nell’Antica Grecia

Qualche giorno fa vi abbiamo presentato Agorà, il gioco di piazzamento lavoratori ambientato nell’Antica Grecia. Adesso, dopo qualche partita, siamo pronti a darvi qualche dritta su questo gioco. Allacciate la cintura e tuffatevi in questa guida strategica di Agorà.

Vi ricordiamo ci sono due modi per fare punti: contribuire alla costruzione del monumento e le cause in tribunale. Considerando che se le risorse scarseggiano se le accaparra il più eloquente, e che anche in tribunale se la cava meglio chi ha più parlantina, vediamo 2 possibili strade per arrivare al successo:

  1. L’angolo di Perry Mason

    117048243_7cc6bb0b87_zL’eloquenza si acquista andando a studiare all’accademia. Più si chiacchiera con capacità, meglio è. Fin qui non ci piove. Se tuttavia vorrete vincere attraverso le cause in tribunale, non vi servirà un geniaccio nella vostra famiglia. Infatti il procuratore viene scelto sommando l’oratoria di tutti i partecipanti al consiglio e il giudice del tribunale viene sorteggiato a caso. E’ quindi importante che i vostri ragazzi si facciano trovare tutti più o meno pronti. Se diventate i procuratori, ma avete paura che il giudice possa essere di un’altra famiglia, allora non accusate venditori che in caso di arresto danneggino troppo gli altri. Già, perché se il giudice non conferma l’arresto, vi verranno sottratti punti!
    Come pagare la scuola ai vostri amici lo sapete: nel bene o nel male, ovvero in caso di colpevolezza o no, il giudice porta a casa un cestino con del materiale. Se siete abbastanza scaltri, potrete trovarvi ricchi senza mai passare dal mercato.

  2. Il Paradiso attraverso le opere

    21846852409_a0243f0ede_zSe la vita forense non fa per voi, allora potrete sempre dedicarvi all’architettura. Qui la situazione è diversa e una volpe in famiglia (magari giocosa) vi farà comodo. Infatti, quando il materiale scarseggia, è l’acquirente più loquace a spuntarla. A questo punto eleggete il vostro genio, mandatelo nell’arena e prendete il materiale. Fatto questo, mandate il più testa di legno alla costruzione del monumento. Fate solo attenzione al fatto che qualche invidioso di un procuratore potrebbe cercare di fermare il vostro premio Nobel, arrestando il venditore presso cui si rifornisce. Questa tecnica a volte può essere più difficoltosa: se le merci necessarie al monumento sono scarsamente reperibili o non disponibili al mercato, dovrete passare per lo scambio.

Queste che la guida strategica di Agorà riporta sono le due macro strategie che potrete adottare. Qual’è la migliore? Nessuna. Sì, perché le condizioni in gioco cambiano velocemente. Probabilmente l’abilità chiave è proprio quella di spostare la vostra lancetta in una qualche posizione fra queste due estreme. Virtus in media est.
Detto questo, voi come preferite giocare? Cosa ne pensate di questa guida strategica di Agorà?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

code