Asta al Victorian Monkey

Ieri la Volpe Giocosa è andata in trasferta a Roma, zona San Lorenzo, al circolo Victorian Monkey. L’occasione era troppa ghiotta per mancare: asta di giochi di tavolo! Anche titoli ancora con il cellophane!

Cos’è il Victorian Monkey

Victorian Monkey è un ritrovo davvero carino, situato in via degli Ausoni 47, a Roma. Il circolo dispone di diversi titoli che possono essere usati gratuitamente dagli avventori del locale. Si passa dai giochi di ruolo, ad americantrash e german, fino a party game, che mi dicono andare per la maggiore.
Se seguite la pagina Facebook, potrete trovare molte iniziative, fra cui tornei ad iscrizione gratuita.

E adesso l’asta

L’asta è iniziata alle 15 di sabato 30 Aprile. Non ci aspettavamo una valanga di titoli a quel modo! Ce ne era per tutti i gusti: titoli vintage come Cluedo ed Hero Quest, fino a titoli decisamente recenti come X-Com, ed anche classici come Caylus e Le Havre.
Volpe Giocosa ha subito fatto un giro di ricognizione per capire come muoversi in quest’asta, che fino dall’inizio si capiva essere molto dura, vista la larga partecipazione di un pubblico eterogeneo. Abbiamo infatti trovato fidanzati, gruppi di amici e coppie di padre e figlia. Quindi ogni partecipante all’asta si presentava con gusti ed esigenze diverse, facendoci intuire che nessun titolo sarebbe stato mollato con facilità. Grande partecipazione anche del pubblico femminile, che uno non si aspetta, davvero combattivo quando un titolo interessante veniva proposto.

Cosa ci siamo portati a casa

All’inizio un po’ defilati (eravamo alla prima apparizione nel circolo, ma non ne escludiamo altre!), armati di buona birra e sintonizzati sui migliori siti di e-commerce del settore, abbiamo seguito l’asta per tutte le sue 5 ore. Dura la vita del gamer!
A parte la delusione per alcuni titoli, il cui prezzo è andato, giustamente, alle stelle (Panamax, Caylus,..) e casi in cui potevamo usare di più (Ponte Vecchio?), Volpe Giocosa torna da quest’asta con un discreto bottino. Tranquilli, lo recensiremo appena ne avremo gli elementi.
P.S = Certe basi d’asta erano davvero improponibili, tanto che dal pubblico è volato un “Ciaone”.

IMG_20160501_104802

Il bottino! Manca Big City, che sta sotto studio

Airships – I giganti dell’aria ci vede a inizio ‘900 nella progettazione e gestione di una flotta di dirigibili. E’ essenzialmente un gioco di dadi, che ci siamo accaparrati a metà prezzo, ancora imballato!

Corsari nessuno lo voleva. Preso a base d’asta di 2 eur. Boh..è completamente nuovo. Mazzo di 110 carte della Dal Negro. Per quel pezzo la nostra fotografa non ha saputo resistere alla curiosità.

Agorà. La nostra fotografa esordisce a inizio asta con “C’è anche Agorà”.  Si tratta di un german puro, “usato ma tenuto bene”. Anche questo a metà prezzo rispetto al prezzo del nuovo (forse qualcosa meno).

Targi è un gioco che avevamo già messo nella nostra lista da tenere d’occhio. E’ per due giocatori. Ambientato nel deserto, il giocatore è a capo di una tribù di Tuareg. Ultimo gioco battuto all’asta, dopo 5 ore si sonnecchiava un po’: la fotografa lo porta a casa a 8 euro, base d’asta. Usato, ma con carte imbustate!

Stessa storia per Big City: l’altra collaboratrice vede questo scatolone da qualche chilo, pieno di pezzi di plastica e metallo. Gioco usato che sente più il passaggio del tempo che non dell’usura. Regolamento enciclopedico già in mano alla nostra collega per essere digerito. Si presenta come un’interessante gioco ambientato a New York. Preso anche questo a prezzo di base d’asta.

Insomma, Volpe Giocosa con quest’asta inizia a macinare davvero sul serio. Seguiteci per altre novità!

Volpe Giocosa è un partner di Get Your Fun. Iscrivendovi e acquistando con il nostro link supporterete Volpe Giocosa, senza nessun costo da parte vostra.

Anzi, potete usufruire dei vantaggi elencati sul sito del nostro partner.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

code