La festa per Odino: la guida strategica

Alessandra ci dà qualche consiglio su una strategia per Odino. Più che LA guida strategica, è UNA possibile guida. Viene indicata infatti una strategia per Odino che può essere facilmente intrapresa anche da un neofita. Alcune immagini sono prese da Board Geek Game.

Prime considerazioni

Di fronte a un gioco come questo la prima domanda che ci si pone è: come farò a fare un punteggio positivo se parto con un malus di -86?
Ebbene ce la potete fare o meglio vi spiego come mi è riuscito finora: essere temerari ed accaparrarsi il prima possibile un’altra sfilza di -1, una plancia esplorazione.
Credetemi far crescere il malus iniziale vi ripagherà… in termini di rendita e di bonus.

Come partire

Concentriamoci inizialmente sulle azioni che ci permettono di mettere le mani su una barca al più presto. Dopodiché…coraggio puntiamo con un vichingo sulle Isole Faroe (lo ammetto sono le mie preferite). Ora ci troviamo con 2 plance da “riempire” per un punteggio negativo di 102… che bell’affare!
A questo punto le nostre prossime azioni punteranno a “racimolare” quanti più token verdi/blu ci è possibile. Andiamo a caccia, mettiamo le trappole, investiamo legni e pietre per ricavare monete/pietre runiche e forzieri. A questo punto via al nostro pacthwork sulla plancia esplorazione in modo da ottenere una buona rendita e un buon numero di bonus.

pic3218398_md

Andiamo nel dettaglio

– Ho parlato di token verdi e blu e i token grigi? Non me li sono dimenticati ma eseguire razzie e saccheggi non è il mio forte ed a volte risulta più difficile sistemare questi pezzi “grossi” sulla plancia esplorazione rispetto agli altri token.

– Dopo la caccia e le trappole ho un po’ di token. Purtroppo sono verdi e sappiamo tutti che i verdi non possono essere adiacenti.
Allora mi butto sulla plancia giocatore e rischio di ottenere rendite minime o quasi nulle da entrambe le parti o aspetto di avere più monete/ferri e token blu per intervallarli? La mia risposta è né l’uno né l’altro. Ricordate abbiamo scelto di esplorare per cercare di ottenere bonus e rendite da utilizzare nella plancia giocatore. Piuttosto, se ne abbiamo la possibilità, spendiamo un vichingo e paghiamo una moneta per l’azione “commerciale”. Facendo l’upgrade dei nostri verdi in blu… beh, vedrete non è un’azione sprecata.

– In questo gioco il cibo non sembra scarseggiare e grazie ai bonus, alla caccia ecc ho una grande quantità di token rossi, che me ne faccio? Ci sono diverse opzioni spendere una o più azioni per farne l’upgrade o tenerli da parte per case e capanne (quest’opzione la potete trascurare inizialmente perché ne avrete un surplus anche in futuro).

Bene abbiamo completato la nostra plancia esploratore e siamo a buon punto (grazie anche ai bonus e alle rendite ricorrenti) sulla plancia giocatore. Noterete che avrete un surplus di materiale come legno, pietre e cibo: è arrivato il momento di spendere qualche azione per comperare capanne e case di pietra facendo crescere il nostro punteggio finale.
Abbiamo qualche soldo da parte? Allora è ora di emigrare con le nostre barche ed ottenere punteggi aggiuntivi.
Questi i miei consigli per la strategia per Odino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

code