Le novità di Creativamente: magari un’idea per Pasqua?

Era all’incirca il mese scorso quando Creativamente ci aveva comunicato l’uscita di alcune loro novità.
Nel frattempo sono uscite anche delle promozioni legate all’acquisto dei loro giochi.
Se ne parla molto nei gruppi dedicati ai giochi per #volpinegiocose

Tempo di lettura 3 minuti

La notizia l’abbiamo conservata anche perché, secondo noi, potrebbe essere carino metterne uno in un uovo di Pasqua.
Il catalogo di Creativamente è molto vasto, così che alcuni giochi siano anche adatti ad includere adulti (vedi Poop Poop e Honeycombs).
Permetteteci ora una carrellata le ultime uscite. Alle conclusioni una nostra proposta.

logo-CreativaMente2

La lista di giochi di Creativamente

Ecco la lista delle ultime proposte:

toji

Toyi

Non è proprio un gioco da tavolo.
E’ un kit creativo, come lo definisce Creativamente, che ne ha l’esclusiva di distribuzione in Italia.
Se volete è qualcosa di simile a un meccano, ma è fatto di plastica riciclata.
Nel gioco dei bulloni però era c’erano delle istruzioni, dei schemi da seguire.
In Toyi si lascia la libera iniziativa al bambino.

▲ Torna all’indice ▲

namaste_mg

Namasté – Mini Game

Il “genitore” di questo gioco è Namasté, un gioco che, ci dice Creativamente, va molto.
E’ un gioco basato sullo yoga. L’autrice, Lorena Pajalunga, ne è un insegnante e presidente dell’Associazione Yoga per bambini.
La scatola del gioco grande propone diverse posizioni da seguire, con difficoltà differenti, in modo che si possa adattare alle capacità del bambino.

Namasté – Mini Game deriva dal gioco che vi abbiamo brevemente introdotto.
Ne sono nati tre diversi giochi in realtà, in una confezione “agile”.
La base dei tre giochi sono degli evergreen per i bambini: domino, bingo e memory.

▲ Torna all’indice ▲

zetsy

Zesty

Recentemente abbiamo parlato di giochi da tavolo ed ecosostenibilità.
Ci riferiamo ad esempio a SpazzaVia la Spazzatura e Power Haus di Adventerra.
Anche Zesty è orientato in questo senso.
E’ cioè un gioco educativo che mira a instaurare comportamenti virtuosi, in un’ottica ecologica, nei bambini.
A partire dai 6 anni fino a 5 giocatori. Permette anche la modalità solitario.

▲ Torna all’indice ▲

foooty

Foooty

Avete in mente quei giocattoli da usare con i cani?
Quelli dove loro mordono un oggetto in silicone e il padrone tira da una parte mentre loro tirano dall’altro?
Foooty ha le stesse forme di questo giocattolo ricorda per l’appunto questo gioco.
Non pensiamo di essere stati offensivi, visto che sembra lo sappiano anche i produttori.
Sulla scatola, infatti, appare come un osso.
Foooty è un oggetto  che può essere ripiegato in due dimensioni, ma crea strutture tridimensionali.
Gli elementi sono componibili in 10 elementi.

▲ Torna all’indice ▲

creagami

Creagami REFILL

C’è un gruppo di pubblico che sono molto abili col bricolage e la carta.
Sono quelli che pubblicano nei vari gruppi diversi print & play, che non si capisce se escono da un editore o è un’opera amatoriale.
Creagami REFILL offre fogli di carta in 20 colori diversi e 5 combinazioni.
Ci sono anche degli aiutini all’interno, così che anche alcuni maldestri ci possono giocare.
Qui il link.

▲ Torna all’indice ▲

In conclusione

Creativamente ci offre diversi giochi per la primavera. Alcuni di questi sono in realtà giocattoli.
Scusate l’excursus.
Alcuni come Toyi, infatti, non necessitano di un regolamento.
In effetti sono giocattoli che lasciano libero spazio all’iniziativa del bambino, mentre invece altri possono collegati anche a un regolamento “fatto in casa”.
Ad ogni modo, nel caso aveste necessità di fare un regalino per Pasqua, e i titoli qui proposti non fossero disponibili, Creativamente ha comunque un ampio catalogo.
Diversi titoli li trovate anche proposti da noi.
Forse in questo periodo, che si parla tanto di attività fisica, un gioco come Namasté fa per voi e le vostre volpine giocose.
Interessante comunque l’idea dei Mini Game.
Sono versioni “ristrette” del gioco più grande a cui afferiscono, ma giocabili.
E’ il miglior modo per veder se interessano il bambino con cui giocate, provando difatti il gioco con mano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

code