Volpe Giocosa e lo Spazio

Volpe Giocosa è molto interessata ai giochi a tema spaziale. Questo accade perché buona parte della Redazione è coinvolta, in ambito professionale, in questo mondo. Forse è masochismo, una volta lasciate le scrivanie, cercare gli stessi argomento nel nostro hobby. C’è da dire che comunque questo tema incuriosisce molte persone, stando a vedere anche il numero dei titoli in circolazione. In questo articolo si vuole fare un po’ il punto sui giochi a tema spazio, indicando quelli già recensiti e quelli che avremo voglia di provare. Del resto la fine dell’anno è tempo di bilanci.

2604615_orig

Dalla Guerra Fredda…

Quando si parla di spazio molto spesso la mente va agli Anni della Guerra Fredda e al confronto a distanza tra Stati Uniti e Unione Sovietica. In particolare, la corsa alla Luna è un tema molto sentito. Apollo XIII e 1969, entrambi di Andrea Cresci, sono giochi che si rivolgono a quest’epoca. Sono due giochi molto diversi tra loro, dove uno è un collaborativo, l’altro un gioco push your luck (la fortuna conta, ma certo dalle una mano). In quest’ultimo, 1969, l’ambientazione non è molto sentita, ma gli elementi cardine dello spazio ci sono tutti. In Apollo XIII, complice il film e anche una buona ricerca bibliografica, ci si sente un più immersi in quella sfortunata missione, complice anche l’uso della clessidra. Sono due titoli che si possono rivolgere a un ampio pubblico, non troppo pretenzioso in termini di simulazione.

vega

…ai nostri giorni

Space Race introduce anch’egli personaggi di epoca storiche (come Korolev), ma arriva fino ai nostri giorni. Vediamo infatti Ariane 5 e Elon Musk, passando attraverso il turismo spaziale.
L’espansione Interkosmos introduce anche un nuovo player, la Cina. E’ questo forse il titolo più “contemporaneo”. Un gioco semplice e veloce, dove l’ambientazione è per lo più caratterizzata dall’attenzione maniacale alle illustrazioni e ai nomi delle carte.

big_hunting_game_on_an_ice_planet_by_klauspillon-d8j84eb

Scienza e Fantascienza

A volte invece la fantasia galoppa. Abbandonato quindi il nostro piccolo sistema Terra-Luna, iniziamo a vagare verso lo Spazio Profondo. E’ questa l’ambientazione di Kolon ad esempio, dove si parla di punti Lagrangiani. E’ un titolo di frontiera: cannoni e scudi spaziali ci catapultano nel mondo fantascientifico, ma per il resto l’uso di asteroidi come

miniere è un’ipotesi che ventila già da un po’ nell’ambiente spaziale. Anche se per altri scopi, la missione Rosetta ha già dimostrato che una atterraggio su una cometa è possibile. Dopo questo excursus scientifico, possiamo dire che in Kolon l’ambientazione “spazio” si fa sentire. In particolare si sente la limitatezza delle risorse a disposizione, rispetto all’opera da compiere. Il sentirsi piccoli di fronte all’esplorazione dello spazio è una cosa che rende subito l’ambientazione e, forse, uno degli elementi più trainanti in quest’ambito.

colonia

Colonizzare nuovi pianeti

Con Parsec- Age of Colonies ci spingiamo addirittura più lontano, ovvero alla colonizzazione. Qui siamo in profondo sci-fi, il che non dispiace. Sebbene ci siano incrociatori alla Star Trek e combattimenti alla Guerre Stellari, anche qui le risorse risicate e gli ampi spazi rispetto alle nostre navette, ci fanno sentire piccoli. Quel senso di onnipotenza iniziale, sbiadisce subito appena si passa a volere colonizzare l’universo.
Terra-017 è un titolo che si pone nella stessa ambientazione. E’ un gioco dove l’interazione è meno diretta: a differenza di Parsec, non sono le altre fazioni ad apporsi, bensì gli alieni. Qui lo spazio si percepisce più in senso lato, ma fa la padrona difficoltà di colonizzare un nuovo pianeta. Se in Parsec le colonie sono solo pedine, qui la plancia è proprio la colonia. Due titoli comunque diversi, ma dove in entrambi ci si orienta ad uno “spazio armato”.

In conclusione

E’ normale che appassionati di spazio, siano anche voraci consumatori di giochi a questo tema. Il panorama ludico ci offre ad oggi diverse opportunità, alcune delle quali non abbiamo ancora provato. Per citare alcuni titoli: Leaving Earth, Race for the Galaxy, Kepler 3042. Sebbene non proprio in tutti l’ambientazione sia un aspetto sentito, ci sono alcune caratteristiche che sono sufficienti a coinvolgerci.
Che siano giochi basati sull’epopea spaziale del secolo scorso, oppure che ci proiettino nel futuro, i titoli a tema spaziale saranno per molto tempo nel nostro radar.

 

I commenti sono chiusi.