Vinhos Deluxe: nella campagna portoghese

“Com’è bella l’uva fragolina..com’è bella da vendemmiare”. Tipica canzoncina bucolica che ben si presta al gioco di oggi : Vinhos. Ci caleremo infatti del ramo della viticoltura e della produzione nel vino in Portogallo, fra fiere del vino, esperti snob e tenute da mantenere.

index


Vinhos

Giochix

Da 1 a 4 giocatori. Età 14+
Durata di una partita: 60-120 minuti
Prezzo: circa 90 eur

 

 

Vinhos, in questa sua versione Deluxe del 2016, è un titolo robusto, a partire dal peso dello scatolone. All’interno troviamo meeples enologi e contadini, secchiate di cubi e una plancia podere per ciascun giocatore. Carine anche le botti e le banconote in cartoncino spesso. Buona, se non ottima, la componentistica di questo Vinhos. Il tutto trova spazio nello stampo in plastica, provvisto di un tappo anch’esso di plastica.

Due giochi in uno

La versione di Vinhos Deluxe 2016 permette di giocare a due versioni: la Gran Riserva 2016 e la Gran Riserva 2010. Girando il tabellone e infatti possibili degustare, è il caso di dirlo, uno o l’altra versione. La versione che andiamo recensendo è la 2016, che è un modo di giocare semplificato rispetto alla versione del 2010. Stando alle cronache, e qui ci dobbiamo fidare, l’edizione precedente era eccessivamente barocca, mentre l’attuale è meno complicata ma ugualmente profonda.

Corposo, ma non complesso

Siamo di fronte a un piazzamento lavoratori (ricordate ad esempio Agricola?) dove nulla è lasciato al caso. Scopo di ogni giocatore,vinhosdeluxe2 come ogni buon german, è fare più punti degli avversari. Per farlo, lo dice il nome stesso del gioco, tocca produrre vino. A seconda delle vigne acquistate, alla presenza di un eventuale vineria  e a manodopera specializzata, i vignaioli produrranno vino con un punteggio qualità riportato in un token. Carina la componente meteo, che in ogni anno peggiora o migliora il vino casualmente (ma uguale per tutti!).
Le possibilità sono quindi tante, a partire se si voglia produrre vino bianco o rosso, se lo si voglia mettere in cantina ad invecchiare oppure no. Tuttavia il gioco e le opzioni sembrano ragionevoli e il corso degli eventi si sviluppa in maniera lineare.

Dove sta il vino oltre che a casa tua?

Già, che se ne fa del vino? Il dolce nettare può essere venduto in cambio di soldi agli esercizi commerciali, esportato per fare punti o presentato alla fiera del vino. E’ questo evento il corpo principale del gioco, dove ognuno partecipa ad una gara divisa in 3 round. Alla fine di ciascuno di questi è assegnato un punteggio, a seconda del piazzamento. Qui dovremmo soddisfare una giuria, che ha pretese diverse su colore, qualità e origine di provenienza del vino. Si otterranno oltre ai punti anche le botti, necessarie per fare uscire il vino dalle cantine.

IMG_20170122_172540

Come dicevamo Vinhos ci offre diverse opzioni (e non ve le abbiamo dette tutte!), ma il regolamento chiaro e il foglio illustrativo fa sì che non ci si impantani mai. Per qualche verso ricorda De Vulgari Eloquentia: un titolo visto come impossibile da fuori, ma che le meccaniche ben oliate e lineari permettono di giocare agilmente.
Buon Vinhos a tutti quindi e grazie a Giochix per la copia messa a disposizione.

One Comment

  1. Ciao, anch’io come volpe giocosa ho avuto modo di sperimentare vinhos gran riserva 2016. A dire il vero per il momento posso ho potuto verificare che non e’ premiato né produrre molti vini di qualità media né pochi di alta qualità. Prossimamente spero di trovare il giusto equilibrio ;).

I commenti sono chiusi.