Tzolk’in: gira le ruote e ringrazia gli dei

La prima cosa che vi viene in mente guardando Tzolk’in è: gira la ruota. Lo so, è un pensiero banale, davanti alle ruote dentate che caratterizzano il gioco. Pazienza. Superato questo cliché, ci possiamo addentrare nel dettaglio del gioco.

www.uplay.it_Tzolkin__Il_Calendario_Maya--400x400

Tzolk’in
Cranio Creations

Da 2 a 4 giocatori. Età 12+
Durata di una partita: 90 minuti
Prezzo: 50 eur circa

 

 

Il calendario Maya

Tzolk’in è un titolo ingegnoso, di autori italiani ed edito in Italia da Cranio Creations (che ringraziamo per la copia messa a disposizione). Il gioco si presenta, una volta montato, con un tabellone a “puzzle”, più di quello di Agricola. Le parti che più colpiscono, come anticipato, sono le 5 ruote dentate di diversa dimensione. Quattro di queste sono messe in moto dalla ruota centrale, di dimensione maggiori. Il girare della ruota rappresenta lo scorrere del tempo (lo Tzolk’in è una sorta di almanacco sacro, come dice Wikipedia).

20170509_201926_001

Danzando sulle ruote

A ciascun giocatore vengono affidati dei “pippoli”, che si incastrano sulle ruote. A seconda di dove si trovano, nel loro girare trascinati dalla ruotona, potranno compiere azioni diverse. Si va dal raccogliere le classiche risorse (mais, legno, roccia e oro), al progredire in una tecnologia, ad acquistare tessere o a farsi ben volere dagli dei.
Tutte queste azioni danno punti, come anche portare teschi di cristallo agli dei.

Diverse strategie vincenti? Ma sì!

20170504_213848Se girate per Internet, troverete pagine e pagine di forum che parlano di strategie per Tzolk’in, invocando la fantomatica “Strategia Dominante“. Si tratterebbe di un tipo di strategia di gioco migliore delle altre, che molto probabilmente condurrà il giocatore alla vittoria. Ora, Giocatore Inesperto, non ti fasciare la testa. Innanzi tutto non è poi così sicuro esista. Esistono infatti  controversi punti di vista su quale strategia sia la dominante. In secondo luogo, ci vorranno diverse (troppe?) partite prima che famigliarizziate con una di esse.
In secondo luogo, se vi avvicinate al gioco per divertirvi più che per vincere, vorrete trovare voi la vostra strategia.

L’uovo oggi e la gallina domani?

Pensando anzi a divertirsi, possiamo dire che il giudizio su Tzolk’in è sicuramente positivo. Siccome che ad ogni round potrete piazzare o rimuovere lavoratori, compiendo la rispettiva azione, sarete sempre combattuti dall’aspettare oppure portare a casa quanto dovuto. Da buona tradizione, i vostri lavoratori dovranno periodicamente mangiare, quindi dovrete gestire in maniera oculata le vostre risorse, in particolare il mais. Tutti questi aspetti rendono Tzolk’in un gioco profondo, con un regolamento tuttavia semplice, che sicuramente merita la sua posizione nelle classifiche internazionali.

Il vostro calendario Maya lo trovate su BoardGameDiscount.

I commenti sono chiusi.