Topiary: curiamo il nostro giardino

Prima di tutto vi tocca il pistolotto sull’origine del nome. Topiary si riferisce all’ars topiaria, che altri non è che la pratica di dare ad alberi o arbusti una forma geometrica o, per estensione, qualsiasi forma raffigurante animali, cose, etc..
E anche questa e fatta e possiamo concentrarci sul gioco, ovvero su questo Topiary gentilmente offerto da Raven per la recensione.

www.uplay.it_Topiary--400x400


Topiary

Fever Games (distribuito da Raven)

Da 2 a 4 Giocatori. Età 8+
Durata di una partita: circa 20 minuti
Prezzo: 20 eur circa

 

 

 

Il gioco si presenta come una scatola zeppa di tessere e una busta con meeples. C’è anche un tabellone segnapunti con delle pedine per tenere traccia della classifica.
Si costruisce un giardino, ovvero un quadrato con le tessere, e alcune tessere vengono date in mano ai giocatori. Questa meccanica ci ha ricordato in parte Cacao.

20170710_200815

Il giardino iniziale

Cespugli per tutti i gusti

Le tessere rappresentano per l’appunto arbusti potati per avere le forme più strane (si va dal dinosauro all’elefante). Per ogni “scultura” è affidato un numero che va da 1 a 5, che rappresenta le dimensioni della scultura.

elefanti

Il più piccolo e il più grande elefante

Mandate in giro i vostri visitatori

Ogni giocatore dispone di una manciata di meeple, gli omini che s’aggirano per il giardino per cercare le sculture. Questi si posizionano a turno a lato del giardino e “guardano” in una direzione. In quel senso, vedranno tutte le sculture davanti a loro, a meno che quelle più piccole non siano nascoste da una più grande posta davanti. Ogni scultura avvistata porta al giocatore un punteggio pari al numero sulla tessera. Esistono casi che permettono di fare combo per avere più punti, ma rimandiamo al regolamento.
Dal momento che ogni giocatore, a turno, sostituisce una tessera a terra coperta con una in mano, l’astuzia sta di favorire i propri visitatori, costruendo davanti a loro una fila di dimensioni crescenti di sculture.

20170710_201854

Un’istantanea durante il gioco: meeple rossi e blu cercano di avvistare più sculture possibili

In conclusione

Topiary è un gioco che ci ricorda sia Carcassone che Cacao. Il gioco è semplicissimo nel regolamento ed è un astratto che corre veloce. Tuttavia non è da sottovalutare per la profondità delle mosse da compiere ed è sicuramente adatto per avvicinare nuovi e giovani giocatori. L’interazione si sente e gira bene in due giocatori, dove prende una forma scacchistica. Per questo si adatta bene anche al giocatore più esperto.
Detto questo…tutti a spasso per il giardino!

I commenti sono chiusi.