Ta-Pum: tutti in trincea

Conoscete “Il Piave mormorava…” oppure “Soldati” di Ungaretti? In caso di risposta negativa andate a farvi un bel ripasso. Oggi con Ta-Pum si rispolvera la Grande Guerra e si entra tutti in trincea. Dovremo cavarcela alla meno peggio nell’attesa che scoppi la pace.

xwww.uplay.it_Ta-Pum_--400x400.png.pagespeed.ic.gau0snowAv

 

Ta-Pum!
Oliphante

Da 2 a 5 giocatori. Età 10+.
Durata di una partita: 30 min circa
Prezzo: 20 eur circa

 

 

 

 

 

Ta-Pum è  un gioco di carte collaborativo (avevamo già visto Hanabi con la stessa modalità e componentistica, anche se non c’entra nulla). In questo titolo ciascun giocatore impersona un soldato in trincea che deve resistere alle minacce del tempo (il caldo, il freddo…), delle armi convenzionali o chimiche nemiche e ai traumi che può subire. Essendo un collaborativo, tutti giocano contro il gioco, aiutandosi a vicenda per cercare di sopravvivere.

20170824_115309

Un confezionamento grazioso

Siamo gente con pelo sullo stomaco e non ci facciamo impressionare certo da due figurine. In questo caso però, c’è da dire che la grafica del giochino è molto curata e ciascuna carta è rappresentata con dettagli graziosi. Anche la scatola di per sé può accontentare i gusti estetici anche del giocatore più puntiglioso.
In rete non c’è recensione, e noi non saremo da meno, che trascuri che la grafica è stata curata da un illustratore che ha lavorato per Charlie Hebbo ed è stato vittima del noto attentato.

20170824_115204

Una meccanica semplice per un gioco non banale

Entrando nel regolamento, ma rimanendone in superficie, cerchiamo di spiegare in breve il gioco. Il grosso di Ta-pum sono due mazzi di carte, uno posto sopra la carta del monumento ai caduti e l’altro sopra quella della colomba della pace. Durante la partita, ad ogni round, le carte passeranno dal monte del monumento ai caduti all’altro. Lo scopo del gioco, sostanzialmente, è quello di liberare la colomba dalle carte sovrastanti, prima che finisca l’altro mazzo.

20170824_115041

Missioni per tutti

In ciascun round ciascun giocatore pesca un certo numero di carte, in base alla difficoltà della missione. Un giocatore alla volta scarta una carta sulla tavola, la terra di nessuno. Deve fare attenzione che non ci siano troppe carte uguali altrimenti la missione sarà persa. Questo avviene se la carta è una minaccia, se invece è un trauma (tribolazione), dovrà affibbiarla al suo giocatore con delle penalità che lo affliggeranno.
Uno alla volta i giocatori si ritirano. Se la missione è conclusa bene, cioè non si supera il limite di carte uguali in tavola, la missione è superata. Se non è così, le carte giocatore vanno a pesare sulla colomba, allontanando così il miraggio della vittoria.

20170824_115524

Tutti amici in trincea

Segue la fase di supporto, dove i combattenti vanno a prendere un caffè insieme. Ciascun giocatore aiuta un altro, in modo che ci si possa liberare dei traumi accumulati. Anche quelli, se superano un certo numero, fanno perdere la partita. La gestione del supporto è una fase delicata della partita, che si perde un po’ in 2 giocatori, dove sono presenti regole speciali.

In sintesi e conclusione

Ta-pum è un divertente gioco di carte che probabilmente rende bene per gruppi dai 4 giocatori in su. E’ un gioco fresco e leggero, dove in molti hanno sentito l’ambientazione. In effetti il sistema delle montagnole di carte trasmette quell’angoscia che la Storia ci riporta essere legata alla vita in trincea. Un gioco che ci vediamo di consigliare, sopratutto sotto l’ombrellone in questa conclusione d’estate.

 

 

I commenti sono chiusi.