Rome & Roll – Gladiators: l’espansione per un roll & write strategico

David Turczi è un amico di Volpe Giocosa. Nel senso che è stato uno dei primi autori a credere in noi 4 anni fa.
Nel 2020 abbiamo giocato Rome & Roll, dove è co-autore insieme a Nick Shaw.
Da qualche giorno è disponibile su Kickstarter l’espansione Rome & Roll – Gladiators.

Tempo di lettura 4 minuti

Rome & Roll, in Italia per GiochiX, è forse il gioco più complesso e strategico che usa una meccanica roll & write.
In effetti è la pietra di paragone che usiamo per misurare la complessità, o peso, per dirla alla BGG, di un gioco con questa meccanica.
Buona parte di questi titoli sono per lo più leggeri (Le Strade d’Inchiostro) o party game (Natsumemo).
Pochi giorni fa vi abbiamo presentato Welcome to New Las Vegas, che come complessità si colloca a metà fra questi titoli e Rome & Roll.
Non fraintendeteci: parliamo di complessità non di quanto sia intricato.
Vediamoci ora al Colosseo per le conclusioni.

pic5739227

Una piccola ricapitolazione di Rome & Roll

Ovviamente c’è un articolo dedicato che racconta questo roll & write.
E’ una meccanica dove si lanciano dei dadi e si annota sul proprio foglio “qualcosa” in base a  cosa è uscito.
In Rome & Roll bisogna contribuire alla ricostruzione di Roma dopo un devastante incendio.
Per fare questo c’è un mercato comune dove acquisire progetti.
Non è l’edificazione l’unica attività del gioco, ma anche ottenere influenza politica o guidare le legioni all’ampliamento dell’Impero.
Un gioco non di per sé difficile, con 3.18 su BGG forse esagerato, ma richiede dedizione.
Forse, se non ha un quadro generale, non si riesce ad apprezzarlo perché offre al giocatore molte opzioni.
Ha una buona meccanica in solitario, dove un automa (bot) chiamato Seneca sfida il giocatore.
Del resto David Turczi è un autore noto per costruire efficienti automi.
Seneca, in particolare, un po’ come la versione di 7 Wonders Duel in solitario, è guidato da un mazzo di carte che gli offre delle opzioni.

ae77dda0bb60199876aa10ee5ceeb953_original

Il contenuto di questa espansione

Rome & Roll “base” offre al giocatore due plance, una personale dove gestisce la sua famiglia e i suoi interessi, mentre l’altra è una griglia comune dove ricostruire Roma.
Rome & Roll – Gladiators è un’espansione, ovvero necessita della confezione base per essere giocato.
Si può vedere come un sequel: dopo la ricostruzione di Roma bisogna pensare al divertimento del suo popolo.
Per questo motivo all’interno di questo Kickstarter trovate nuove carte, con nuovi edifici da costruire e anche una nuova plancia per il Colosseo.
Al di là di questo tema, vengono offerte nuove schede personaggio e nuovi consiglieri, nonché nuove carte divinità.
(Fate sempre riferimento all’articolo sul gioco base per capire qualcosa in più).
L’ampliamento del gioco ha richiesto di rivisitare anche la modalità in solitario, aggiungendo ulteriori carte al mazzo di Seneca.

Add-on: contenuti extra a pagamento

Add-on: contenuti extra a pagamento

Alcune nuove regole

Leggendo il gioco base, avrete ormai chiaro come, banalizzando, i dadi producano risorse da spendere in diverso modo o accantonare.
Rome & Roll – Gladiators introduce i gladiatori come risorsa “volatile”, ovvero non possibile da mettere in riserva.
Ci sono degli edifici che li generano e vengono inviati al Colosseo per combattere.
E’ questa probabilmente la novità più importante di questa espansione, tralasciando materiali e contenuti extra che arricchiscono meccaniche già note.

Un nuovo mini-gioco

Il gladiatori si sfidano su una griglia quadrata 3×3 tipo quella del Tris (Tic-Tac-Toe per quelli bravi).
In effetti funziona proprio così.
Portare un gladiatore al Colosseo significa avere la possibilità di mettere un pallino o una croce, dove ciascun simbolo rappresenta una scuola gladiatoria.
Oltre al fatto che si ottengono benefici a seconda della casella coperta, lo scopo è quello di fare un tris con i simboli della stessa scuola.
I risultati di ogni combattimento sono segnati in un tracciato.
Alla fine della partita ci sono punti in palio per il giocatore che ha più edifici della scuola gladiatoria vincitrice.

La scatola originale

La scatola originale

La campagna Kickstarter

PSC Games, il proponente della campagna, ha già raccolto la somma che si era prefissata.
Se avete chiaro come funziona una raccolta crowdfunding, avrete capito che il gioco verrà stampato e l’incognita è solo sapere quanti contenuti bonus (stretch goals) verranno sbloccati.
E’ possibile sostanzialmente finanziare la campagna con due livelli di contributo, che permettono di avere in cambio due versioni di Rome & Roll – Gladiators differenti.
Il primo livello è il Colosseum Pledge del valore di 20 sterline, equivalenti a circa 23€.
Per questa cifra vi arriva a casa l’espansione e i contenuti sbloccati.
Salendo a 60 sterline, circa 70€, si aggiunge anche una copia base di Rome & Roll e immancabili miniature.
La consegna è pianificata per Dicembre 2021.
Le spese di spedizione sono 10 sterline (12€) per il Colosseum Pledge e 12 sterline (14€) per il The Eternal City Pledge, la versione più ricca.
PSC Games sottolinea come siamo di fronte a scatole di peso, con 1.5 kg quella base e il doppio l’altra.

Cattura

In conclusione 

Rome & Roll – Gladiators è l’espansione di PSC Games per il loro Rome & Roll, uno dei più strutturati roll & write sulla piazza.
Proposto attraverso un Kickstarter, questo gioco amplia il suo genitore includendo la lotta fra i gladiatori.
Ottima l’idea degli autori di riproporre un “caso di studio” come quello del Tris, in chiave moderna.
Al momento il gioco è disponibile solo in lingua inglese, sebbene si stiano cercando partner per le localizzazioni.
La cifra stabilita per la raccolta è stata raggiunta: manca solo di scoprire quanti e quali stretch goals saranno sbloccati.

getyourfan

Get Your Fun, come ormai sapete, organizza gruppi di acquisto dei Kickstarter.
Non sappiamo se includerà questo progetto, ma fateci un salto e vedete cosa offre.

I commenti sono chiusi.