Le Strade di Inchiostro: costruisci la tua rete viaria

Le Strade di Inchiostro è un titolo di Ghenos Games della categoria roll & write.


E’ una categoria di giochi di cui avevamo parlato introducendo Rome & Roll, ma che include, in senso lato, anche altri titoli come Seconda Chance di Rosenberg.
In Le Strade di Inchiostro siamo chiamati a disegnare una rete viaria e ferroviaria omogenea sul nostro taccuino. Non perdetevi e arrivate con noi alle conclusioni.

le-strade-d-inchiostro-blu-profondo

Le Strade di Inchiostro
Ghenos Games

Da 1 a 6 giocatori. Età 8+

Durata: circa 30 minuti
Costo: 15 eur


Materiale minimal per un gioco elegante

Sebbene di autori italiani, non sappiamo perché ma questo gioco ci richiama il Giappone.
Deve essere per la disciplina e gusto dell’essenzialità di questa cultura.
Se vi abbiamo trasmesso l’idea, avete capito che non è una critica, ma secondo noi una scelta di design.
Il gioco che vi presentiamo è nell’edizione Blu Profondo, ma poco cambia rispetto all’altra, la Rosso Fiammante.
La scatola quadrata di 15 cm è più un scrigno e come tale si apre. Davvero elegante.
All’interno c’è un inserto che alloggia 8 dadi a 6 facce speciali, ovvero non con numeri ma con simboli.
Quattro di questi sono del gioco base, gli altri quattro, blu, sono per l’espansione.

La penna con la scritta di Railroad Ink, il nome inglese del gioco. Guardate che bel tappo cancellino

La penna con la scritta di Railroad Ink, il nome inglese del gioco. Guardate che bel tappo cancellino

Pennarelli più efficaci della norma

Ci sono anche i pennarelli, che ormai spesso si trovano in tanti giochi e che per un roll & write sono essenziali.
L’editore ha avuto l’accortezza di personalizzarli stampando il nome del gioco e la punta del tappo, che funge da cancellino, è più robusta e grande della media.
La superficie dove scrivere sono le singole plancette dei giocatori.
Sono pieghevoli. Sul tavolo poggia la parte dove scrivere, una griglia 7 x 7.
Una parte rimane verticale per non essere copiati dagli avversari.
C’è anche un rimando al sistema di punteggio finale e a cosa i dadi possono offrire.

Tutto pronto per essere giocato

Tutto pronto per essere giocato.

La storia di Strade di Inchiostro

Il gioco ha dato seguito a un progetto Kickstarter che ha creato la versione Challenge. Diecimila persone coinvolte per mezzo milione di euro.
Horrible Guild è lo studio che ha progettato Le Strade di Inchiostro ed anche questo Kickstarter.
Sicuramente la fiducia in loro è ben riposta, dal momento che hanno partorito anche bestseller come Unicorn Fever e The King’s Dilemma.
Torneremo a parlare di loro.

I dadi bianchi sono del gioco base, quelli blu sono introdotti dall'espansione, qui chiama Blu Profondo, che caraterizza il design della scatola. Sono 4 e 4

I dadi bianchi sono del gioco base, quelli blu sono introdotti dall’espansione, qui chiama Blu Profondo, che caratterizza il design della scatola. Sono 4 e 4

Un regolamento davvero semplice

Parlando del materiale abbiamo visto come sia all’insegna dell’essenzialità.
Il gioco non è da meno nella semplicità del suo regolamento.
Chi lo cercasse lo trova su BGG o da Horrible Guild.
Per capire l’essenza del gioco vediamo la griglia 7 x 7. Tralasciando l’area circoscritta da un quadrato al centro, servirà per i bonus, notate che le righe e colonne pari hanno un freccia.
Può essere disegnata una strada o un segmento con tratti di traverso, la ferrovia.
Questi punti sono le connessioni della vostra città col resto del mondo.
Una riserva comune di dadi, compresi blu se usa l’espansione, indica quali tratti potete costruire.
Può essere un rettilineo. un crocevia oppure una curva a gomito.
Un quadratino nero indica le stazioni, interconnessioni fra la ferrovia e la rete stradale.

Fine partita di un principiante

Fine partita di un principiante

Calcolo del punteggio finale

Il gioco è composto da 7 turni ai quali sono associati altrettanti lanci di dadi.
Ci sono premi per la strada e ferrovia più lunga, ma malus per tratti che non portano da nessuna parte.
E’ sconveniente creare reti che collegano punto-punto due uscite. Le strade di inchiostro incoraggia a costruire reti complesse che collegano più di due uscite.
I Dadi Lago e Dadi Fiume, che caratterizzano questa scatola rispetto alla versione Rossa, aggiungono davvero qualcosa.

wp-1605695020583.jpg

In conclusione

Le Strade di Inchiostro di Ghenos Games è un roll & write. E’ una meccanica molto in voga attualmente, che, come visto nell‘intro, abbiamo sviscerato in Rome & Roll.
Rispetto al titolo di Giochix, le Strade di Inchiostro è rivolto a un pubblico più vasto e anche meno esperto.
La componentistica essenziale, ma allo stesso molto curata, è elegante e pratica. Il gioco è anche facilmente trasportabile.
La griglia 7×7 in un quadrato di 15 cm di lato rende poco agevole disegnare per i pasticcioni.
E’ facile con il mignolo portare via tutto e sbavare il disegno.
Tuttavia all’interno del regolamento è presente un QR code che rimanda a una versione stampabile del gioco.
A quel punto basta una matita e una gomma.
Il gioco è abbastanza rapido, anche perché i turni si svolgono in contemporanea.
Tuttavia se uno dei giocatori preferisce fare delle “prove” posizionando il dado, che tra l’altro è della stessa misura della casella, allora il gioco si blocca.

La prima linea indica tasselli bonus che ci pssono usare durante la partita, anche se non tutti

La prima riga indica tasselli bonus che ci possono usare durante la partita, anche se non tutti. La seconda riga serve per tenere traccia delle combinazioni uscite e l’ultima per il calcolo del punteggio. La tabella indica i punti che ogni tracciato costruito porta a fine partita in base al numero di “uscite” fuori dalla griglia

Amanti dei giochi di puzzle e pianificazione

Un gioco consigliato agli amanti del genere roll & write, a cui piace anche disegnare.
Un po’ come nel già citato per Seconda Chance e simili giochi di Tetris.
Le Strade di Inchiostro però richiede anche una visione di pianificazione. Dovete sapere che cosa aspettarvi dadi dai, grazie anche al riassunto nella vostra plancia.
Anche i pezzi bonus sono da usare in modo accorto. Vedrete che non sarà facile creare in contemporanea una rete stradale e una ferroviaria.
Bisogna considerare anche gli snodi dati dalle stazioni.
Provate anche  la versione solitario online, crediamo non ufficiale, del gioco.

Ottimo solitario o collaborativo

Il gioco è praticamente privo di interazione, perché il set di dadi è comune a tutti.
La barriera anti copioni ci isola ancora di più dagli altri, dove il quadretto viene confrontato solo alla fine.
Non stiamo neppure qui parlando di un difetto, ma di una caratteristica utile quando al tavolo ci sono giocatori permalosi o bambini.
Questa caratteristica poi lo rende un ottimo gioco per il solitario o anche un collaborativo.
Possibilità che può tornare utile in questo periodo.
A quel punto provare i dadi non va a discapito di nessuno e potete prendere tutto il tempo che volete.

getyourfan

Questo gioco e la versione Rosso Fiammante sono entrambi nel catalogo di Get Your Fun, che ha un leggero sconto su queste due confezioni.
Diteci voi quale set è il migliore.

I commenti sono chiusi.