Intervista a Emanuele Cancelliere: l’idea di Bag Man

Oggi vi proponiamo un’intervista a Emanuele Cancelliere, fondatore di Torinoys e ideatore di Bag Man.

Come sapete Volpe Giocosa è sempre alla ricerca di novità editoriali.
In particolare ci coinvolgono le storie di coraggio, passione… e un po’ di pazzia.
Nella storia di Emanuele Cancelliere, vulcanico ideatore di Bag Man.

Da dove inizia la storia

Prima di questa intervista all’autore ed editore di Bag Man è opportuno spendere qualche parola.
Abbiamo girato sul web e abbiamo trovato questo gioco che veniva sponsorizzato in diversi luoghi.
Quello che ci ha colpito è stato che, in questo periodo, questo venisse fatto fisicamente, in presenza.
Con mascherina e tutto quanto, ma comunque in presenza.
Le foto che abbiamo trovato sulla pagina Facebook di Bag Man trasudano entusiasmo.
E a noi piace l’entusiasmo.
Ci siamo incuriositi riguardo a questo gioco e a Torinoys, società che non conoscevamo.
Così abbiamo preso i contatti e abbiamo conosciuto Emanuele Cencelliere.

Bag Man

Bag Man

Conosciamo Emanuele

Ciao Emanuele, quando non ti occupi di lavorare a BagMan cosa fai nella vita ?
Oppure adesso la “Torinoys srl“ ti assorbe a tempo pieno…
Ciao, lavoro per una società, la Ponente Pack, che commercializza materiale per imballaggio e confezionamento. Io mi occupo delle vendite.

Ci racconti come ti sei avvicinato al mondo dei giochi da tavolo?
E’ una passione che hai maturato di recente o che viene da lontano?
Gran bella domanda. In realtà non ho una passione sfrenata per i giochi.
Mi piace solo Monopoly.
Anzi, fino al mese di Marzo/Aprile 2020 non sapevo neanche cosa offrisse il mercato dei giochi da tavolo.
E’ capitato che, durante il mio lavoro,  mentre stavo facendo consegne da una società all’altra , guardavo i DDT (Documento di Trasporto, N.d.R) e mi si è accesa una lampadina.
Ho quindi chiamato Alessia, la mia ragazza, le ho detto :
“Stella ho un’ idea nuova… questa volta riesco a realizzarla ….”
Lei mi ha risposto: “Un’altra? Devo inserirla nel libro delle idee ?”
” Te ne parlo questa sera e vedrai che è una bomba…”

In che senso “un’altra?”
Questo per dirti che da sempre sogno di avere un prodotto unico, nuovo, che nessuno ha e che possa piacere e far divertire le persone.

Cosa è il libro delle idee?
Il libro delle idee è una metafora. Sono le mie idee che non riesco a realizzare perché non servono soldi, ma milioni di euro.
Ho ideato una macchina, ad esempio, che pela e sbuccia sia frutta che verdura, tagliandola a spicchi o cubetti.
Tutto finisce in un cassettino dove la puoi prendere e mangiare.
Tipo una macchinetta del caffè a capsule, me per frutta e verdura.
Ho collaborato col Politecnico , ma per realizzarla serve uno sponsor tanto matto quanto ricco. Non l’ho trovato.
Ho anche  ideato un sito dove poter noleggiare i mobili e non comprarli.
Mi fermo qua, non vorrei mi prendessi per pazzo.

Una fase di playtesting di Bag Man (credit: Bag Man Facebook page)

Una fase di playtesting di Bag Man (credit: Bag Man Facebook page)

Torinoys e il mondo dei giochi

Come aprire un azienda di giochi da tavolo

Abbiamo letto su torinotday.it che hai aperto Torinoys in piena crisi pandemica.
Scelta coraggiosa o incosciente?
Beh, che sono pazzo è ovvio.
Adesso lavoro e mi concentro sul far conoscere in Italia quello che è un gioco nuovo e divertente.
Per il resto si vedrà.
Per rispondere a questa domanda, comunque, mi piace ragionare così : in tempo di crisi ci sono due tipi di persone, quelli che piangono e quelli che vendono fazzoletti.
Sta a noi decidere da che parte stare.

Quante persone fanno parte di questa società e come siete organizzati?
La crisi ha toccato anche noi. Ho dovuto lasciare a casa 4 persone molto energiche che vendevano nei Centri commerciali e Fiere.
Purtroppo a Torino è tutto sospeso fino al nuovo anno.
Ora siamo in 5. Spero di riprendere quei ragazzi quanto prima.

Bag Man è l’unico gioco a catalogo al momento? Cosa bolle in pentola?
Non posso anticipare niente, ma sì, posso dire che il pentolone bolle.

La mappa dell'Italia per questo pick&delivery

La mappa dell’Italia per questo pick&delivery

Consigli per le matricole

Cosa suggerisci a chi, come te, ha in mente un suo gioco e lo vorrebbe vedere prodotto?
Premetto che non sono arrivato da nessuna parte.
Sono un’utilitaria su un’autostrada di TIR da tonnellate di milioni di fatturato.
Quello che posso dire è di non ascoltare nessuno: tutti sono maestri di nulla.
Io ho pensato al gioco a Febbraio\Marzo, realizzato bozze e stragiocato con amici, mio fratello Matteo e soprattutto con la mia ragazza (la mia fonte di energia).

Come sei arrivato al prototipo del tuo gioco?
In realtà ne ho realizzati tre e li ho perfezionati.
Ho girato 3 volte il Piemonte per trovare la cartotecnica ideale e che sapesse vedere BagMan come io lo vedo.
A Settembre sono riuscito a stampare i primi prototipi, o copie di brutta.
A metà di quel mese è nata Torinoys srl e ad oggi ci sono già 10 cartolerie che hanno Bag Man in vetrina, 2 distributori all’ingrosso in Piemonte e inizia la vendita online sul mio sito.
Mi rendo conto che per le grandi aziende non sono numeri enormi,
Sono però molto felice di quello che sto facendo e dei commenti positivi degli acquirenti e di chi in genere ha provato il gioco.

Bag Man è promosso anche tramite una storia ad episodi sul sito ufficiale

Bag Man è promosso anche tramite una storia ad episodi sul sito ufficiale

Bag Man: come è nato

Sebbene tu abbia già anticipato qualcosa, vorremmo sapere qualcosa di più su Bag Man.
Sul sito è riassunta brevemente la storia che ha portato alla nascita di questo gioco.
Si parla di un semaforo.
Ma ci vuoi raccontare di più? Quanto c’è di autobiografico o biografico?
Rispetto a quanto già detto, aggiungo dicendo che nel gioco ci sono tre furgoncini, le pedine dei giocatori.
Sono un mini-van, un van e un truck.
Questi sono i tre mezzi di cui dispone nella realtà la Ponente Pack srl per fare le consegne.

Quindi torna la Ponente Pack…
Sì. La Ponente Pack è un’azienda carattere regionale.
Infatti la sera stessa che ho parlato con Alessia ho realizzato su 6 fogli A4 tutto il Piemonte , con tutte le città importanti.
Ho iniziato a fare il percorso come è anche adesso nel gioco.
Dopo 2 giorni mi sono detto: perché fermarsi al Piemonte? Posso fare tutta l’Italia con tutte le sue città. Ecco Bag Man!
Un’altra bella storia è il nome Torinoys, ma ne possiamo riparlare.

La promozione di Bag Man va avanti anche in presenza (credit: Bag Man Facebook page)

La promozione di Bag Man va avanti anche in presenza (credit: Bag Man Facebook page)

Come si è arrivati allo sviluppo

Quanto tempo hai dedicato allo sviluppo di BagMan?
Quanto soprattutto hai dedicato al playtesting e in che modo lo hai portato avanti?
Dall’idea al prototipo finito sono passati 7 mesi.
In mezzo c’è tutto, dallo studio del come farlo al farlo giocare e provare.
Girare il Piemonte mi ha aiutato tanto.
Ogni cartotecnica mi dava una sua visione, che io accettavo o correggevo.
Questo mi ha portato ad avere un gioco finito che ritengo di qualità e funzionale, sia come materiale che come struttura. Tieni presente che sono uno dei pochi che costruisce un gioco a Torino.
Per il gioco in sé …mi direte voi.

Dalle nostre ricerche in rete abbiamo visto che ci stai dando davvero dentro con la promozione di BagMan (com’è giusto che sia).
Immaginiamo non sia facile in questo periodo, con buona parte delle fiere rinviate e con le norme di distanziamento sociale.
Alla fine il distanziamento sociale è l’antitesi del gioco da tavolo…
Beh, sì. Avevo una programmazione di fiere davvero spettacolare.
Purtroppo il Covid non aiuta. Non importa vorrà dire che se ci mettevo un giorno a fare una cosa, adesso posso metterci tre, quattro o magari cinque giorni, ma ci arriverò ugualmente.

Progetti futuri e alternative di sviluppo

Ormai Kickstarter è uno degli strumenti più usati dagli autori, ma anche da editori già affermati, per arrivare sul mercato.
Per quale ragione Torinoys non ha provato questa strada?
Chi è Kickstarter ? aspetta lo cerco su internet…
Wow… non sapevo cosa fosse fino ad ora.
Beh.. penso di aver fatto capire che non sono uno “normale”
A me la normalità delle cose o delle procedure non piace.
Ti sorprenderai sapere quale sarà il mio canale di distribuzione.
Ricordati del mio nome e seguici, appena il Covid finirà capirai la strada presa…

La classicissima domanda: progetti futuri?
Devo portare Bag Man all’interno delle case italiane.
Fino a quando le persone non sapranno chi è Bag Man vorrà dire che ho ancora del lavoro da fare.

Bag man comprende elementi tridimensionali

Bag man comprende elementi tridimensionali

In conclusione

La scoperta di Bag Man ci ha permesso di conoscere Emanuele Cancellieri.
Come dicevamo nell’introduzione, un personaggio vulcanico e tenace, forte delle sue idee.
L’attuale situazione dovuta alla pandemia non l’hanno spaventato.
A testa bassa ha ideato e prodotto il suo Bag Man, creando intorno un’azienda con un discreto numero di collaboratori.
Continuate a seguirci perché presto scriveremo un nostro articolo su questo titolo.

 

I commenti sono chiusi.