German Democratic Republic: un gioco di ruolo di Fumble GDR

German Democratic Republic è un gioco pubblicato da Fumble GDR.Il nome gioca un po’ sul suo acronimo GDR, di fatti è un Gioco di Ruolo.
Lo abbiamo adocchiato perché tratta un’ambientazione interessante, che ci ha incollato ai teleschermi per ore.
Parliamo degli scontri tra spie, con tutti i sotterfugi e doppio giochi tipici delle agenzie di spionaggio.
Ora, nessuno di Volpe Giocosa lavora per la CIA, ma sembra che l’ambientazione che trasmetta sia realistica, o comunque quella che la letteratura del genere insegna.
E’ stata anche un’occasione per conoscere i ragazzi di Fumble GDR.
Se siete di fretta, ci vediamo di nascosto alle conclusioni.

Confezione_gdr

Fumble GDR: chi sono?

“Incontrati” per German Democratic Republic, è stato piacevole approfondire la loro conoscenza e sfogliare il loro catalogo. Hanno diversi titoli, alcuni dei quali scaricabili gratuitamente.
I ragazzi di questo progetto si riuniscono innanzitutto per registrare podcast su questo mondo. Hanno nel loro archivio più di 1200 ore di podcast suddivise in circa 530 episodi.
Dalla passione per i giochi ruolo, il passo alla pubblicazione è breve. Da un gioco all’altro arriviamo, per l’appunto, a German Democratic Republic.

Cosa è un gioco di ruolo

Ve lo abbiamo già spiegato. Per chi si fosse perso la “lezione”, un gioco di ruolo è un’esperienza dove tutti i giocatori giocano nella stessa squadra ascoltando un master che narra una storia.
Questa storia evolve secondo le scelte che il gruppo prenderà e sistemi più o meno probabilistici, determinano la riuscita delle loro imprese. Si parla quindi di lanci dadi a cui si sommano bonus e così via.
Questi bonus migliorano durante le varie partite (sessioni) all’interno di una grande missione (campagna).
L’ambientazione, in passato principalmente fantasy (vedi orchi, elfi e nani), è evoluta nel coro degli anni.
Questo almeno è filone standard-tradizionale.
Molti giochi introducono novità rispetto a Dungeon & Dragons, l’archetipo che abbiamo proposto.
German Democratic Republic è uno di questi.

Materiale aperto

GDR aperto

I materiali all’interno della confezione

Il fascicolo

Un fascicolo giallo, timbrato a mano con lo stampo German Democratic Republic.
Al suo interno il manuale di gioco a colori: 17 pagine. Il manuale non è rilegato, ma dà proprio l’idea del fascicolo che i servizi segreti della Germania dell’Est tenevano su molti connazionali e distrutti, anche per nascondere le prove, mentre la Guerra Fredda finiva.

La scatola del domino

Il giocatore può decidere se acquistare o no questa scatolina, che sostituisce l’uso dei dadi nel gioco.
La scatolina è in legno, con uno sportellino scorrevole e contiene 24 pezzi di domino.
Non sono personalizzati per il gioco, tranne per il timbro che abbiamo visto anche sul fascicolo, ma fanno il loro lavoro.

Il timbro del gioco

Il timbro del gioco

L’ambientazione di German Democratic Republic

Periodo storico

Anni 80, Germania dell’ Est.
Nota come anche come DDR o, appunto, GDR nei paesi anglofoni. Una delle due parti in cui è divisa la Germania dopo la seconda guerra mondiale.
Nella spartizione del mondo secondo Jalta, questo Stato è filo-sovietico, o meglio un suo Stato satellite.
La sua capitale è Berlino, una città a sua volta divisa in un settore occidentale, americano, e uno della Germania Democratica. Il Muro di Berlino sarebbe crollato alla fine del decennio, ma i berlinesi non lo sapevano.
Capite bene come, in un tale clima, siamo nell’ambiente ideale per il pullulare di trame non proprio trasparenti fra Agenzie di Spionaggio mondiali.

Una figura emblematica della Berlino divisa

Una figura emblematica della Berlino divisa

Un’ampia filmografia

Fumble nel regolamento cita tutti i film che hanno ispirato nel team lo sviluppo di questo titolo.
Ovviamente la serie di 007 è immancabile. La recente serie The Americans rispecchia più la doppia vita delle spie, mentre I tre giorni del Condor ci riporta sugli intramontabili classici.
Alla lunga lista, Volpe Giocosa aggiungerebbe Spy Game, con una parte della trama che potrebbe essere una missione di German Democratic Republic.
Good Bye, Lenin! invece ha un’ambientazione più recente, ma fa capire cosa voleva vivere nella Germania dell’Est.
Infatti, si è scoperto solo negli Anni 90 come la Stasi controllasse la vita privata di buona parte della cittadinanza. Anche i singoli cittadini vivevano nel sospetto reciproco, temendo appunto la Stasi, molti di loro sognando di valicare il Muro e accedere ai comfort del mondo occidentale.

Bellissima la canottiera della Commodore

Bellissima la canottiera della Commodore

La meccanica del gioco

Una premessa

Ci siamo dilungati un po’ sull’ambientazione, ma era un capitolo importante.
Andiamo al sodo adesso.
Rispetto all’esempio dei giochi ruolo riportati, German Democratic Republic è diverso.
Innanzitutto non è un collaborativo in senso stretto, come molti giochi di questo tipo sono. Prevede invece come i classici, il ruolo di un master, qui chiamato il Direttore.

La Missione

Si decide la missione, che può essere costruita con l’ausilio del manuale o di libera fantasia. Ogni giocatore sceglie un personaggio fra quelli disponibili, oppure ne crea uno.
E’ importante abbia una descrizione dettagliata, ne guadagna l’immedesimazione, e deve riportare 3 specialità (es: esperto in esplosivi), 3 contatti (es: un altro agente) e 3 risorse trasportabili (es: pistola, documenti falsi). Insomma, nessuna caterva di statistiche, ma solo quanto serve per interpretare al meglio il proprio personaggio.
Ogni personaggio sarà poi un dipendente di un’agenzia di spionaggio, come la CIA, KGB o Mossad, ad esempio.

Le storie di spionaggio sono piene di donne fatali

Le storie di spionaggio sono piene di donne fatali

La tessera Top Secret

La trovata del gioco.
In questa tessera denota la reale affiliazione del giocatore (vedi tessere del domino). Da tenere segreta, può essere rivelata per avere un successo su un’azione davvero difficile. Si attiva però l’effetto domino, ovvero altri giocatori possono rivelare la loro per aggiungere dettagli.
Normalmente il successo di un’azione è determinato dalla pesca casuale delle tessere del domino: due numeri uguali è andata bene, se diversi insomma, se un numero manca è un problema.

Un buon Direttore

Il gioco illustra anche cosa deve fare il Direttore in modo da tracciare una storia motivante per tutti.
L’elemento fondamentale è il plot twist, o colpo di scena, che si introduce nelle battute finali per generare scompiglio.
Elemento fondamentale delle storie di spionaggio, a volte generando anche situazioni inverosimili, è un’ “arma” che il buon Direttore deve sapere usare.

Fumble GDR

Fumble GDR

In conclusione

German Democratic Republic è un gioco di ruolo di Fumble GDR.
Questo editore, come in altri titoli, non crea giochi di ruolo con meccaniche di dettaglio. Sono più che altro “generatori di mondi”, ovvero creatori di ambientazioni. Riportano così il “ruolo” al centro di questo gioco e la meccanica al suo..ruolo…di strumento.
Ingegnosa l’idea di accantonare i dadi come “verificatori” del successo dell’imprese, in favore delle tessere del domino.
Se amate l’ambientazione spy story e i giochi di ruolo, ma i numeri li digerite poco, German Democratic Republic è da acquistare. Per 8€ scaricate il pdf dal sito di Fumble GDR, mentre per 15€ vi arriva a casa quanto specificato nella sezione del materiale.

I commenti sono chiusi.