Un annuncio di Pendragon: Detective Sulla Scena del Crimine – Prima Stagione

Siamo molto affezionati al gioco Detective che vede fra gli autori Ignacy Trzewiczek.
I motivi sono per lo più personali, ma tralasciandole, siamo davvero felici che Pendragon Game Studio localizzi Detective Sulla Scena del Crimine – Prima Stagione (Detective Prima Stagione nel seguito).


Tempo di lettura 4 minuti

Molto spesso viene indicato Sherlock Holmes Consulente Investigativo come gioco di investigazione per eccellenza.
Anche noi ci giochiamo e i casi sono strutturati davvero bene.
Detective, e immaginiamo anche Detective Prima Stagione, hanno però portato questo genere nel XXI secolo.
Facciamo un piccolo excursus su questa serie e alle conclusioni vedremmo se abbiamo capito chi è la trama del giallo.

Detective 3D Box

Detective: il gioco base

Abbiamo un articolo dedicato a Detective, con una serie di espansioni per coloro che abbiano finito i casi.
Se il già citato Sherlock Holmes funziona quasi come un librogame, Detective è più un gioco da tavolo.
C’è un tabellone, con luoghi da visitare o consulenti da ascoltare.
C’è un tracciato tempo da tenere aggiornato e da gestire lo stress che se eccessivo crea problemi.
Sebbene sia un collaborativo, ogni personaggio ha delle su caratteristiche particolari e, di conseguenza, ogni giocatore le sue responsabilità e punti di forza.
E’ sempre complicato presentare questi titoli senza spoiler, ovvero rivelare il contenuto.
Comunque i casi sono collegati da un fil rouge e non mancano i colpi di scena.

Tutto pronto per consultare il database (credit: detectiveboardgame.com)

Tutto pronto per consultare il database (credit: detectiveboardgame.com)

L’uso del database Antares

Comunque il punto di forza di Detective è il database Antares.
Più generalmente questa serie fa l’uso di Internet, incentivando ad esempio la ricerca di alcune parole chiave.
Antares invece è proprio un sito dedicato dove registrarsi.
Qui durante le partite è richiesto di inserire codici trovati sugli indizi.
Si interrogano così persone, si leggono risultati su analisi di laboratorio e si associano indizi trovati.
E’ su questo sito che poi si calcola il punteggio.
Sarebbe prolisso procedere oltre, quando Pendragon Game Studio mette a disposizione il regolamento gratuito.

Detective offre anche casi gratuiti che trovate anche sul sito di Pendragon Game Studio (credit: l'interno di Antares)

Detective offre anche casi gratuiti che trovate anche sul sito di Pendragon Game Studio (credit: l’interno di Antares)

La nostra intervista a Ignacy Trzewiczek

Una delle nostre interviste più volute, e orgoglio anche di Volpe Giocosa.
Ci riferiamo all’intervista a Ignacy Trzewiczek che abbiamo pubblicato su Youtube.

Prima parte dell’intervista all’autore di Detective. Alla fine in link per la seconda parte

Nell’intervista l’autore di Detective ci spiegava come il gioco abbia sì avuto un’ispirazione basata su Sherlock Holmes, ma poi abbia preso la sua strada.
Abbiamo scoperto un Ignacy Trzewiczek fan di serie TV e avido lettore.
L’idea di Detective era di diventare appunto una serie e Detective Prima Stagione, ma anche le espansioni già pubblicate, confermano questa volontà.
Sottolinea anche una rigiocabilità del titolo (replay value), sebbene limitata, e come sia possibile giocarlo anche durante il distanziamento sociale.
Suggerisce anche l’uso di mappe concettuali per risolvere il caso.

Una foto sui materiale di Detective Prima Stagione dal sito di Portal Games. Non siamo certi saranno gli stessi della versione di Pendragon Game Studio, ma saranno vvismente in italiano (credit: Portal Games)

Una foto sui materiale di Detective Prima Stagione dal sito di Portal Games. Non siamo certi saranno gli stessi della versione di Pendragon Game Studio, ma saranno ovviamente in italiano (credit: Portal Games)

Detective Prima Stagione

Ma torniamo a bomba e a Detective Prima Stagione così come ce lo ha presentato Pendragon Game Studio.
Innanzitutto sono 3 casi, in modo che l’esperienza si chiuda in una singola serata (90 minuti).
Il primo caso è Sangue, Inchiostro e Lacrime che ci porta in Gran Bretagna in un’ambientazione all’Agatha Christie.
In Un Alibi di Ferro ci si trova in una guerra tra mande per indagare su un’omicidio.
Potrebbe non esserci un delitto in Cause Naturali, dove il Professore Calvin Higgs è stato trovato morto nel suo laboratorio di biologia.

Un video dal sito ufficiale

Scaviamo più a fondo

Abbiamo svolto delle indagini sul gioco di indagini (vabbè…).
Siamo passati dal sito ufficiale, da cui abbiamo tratto il video riportato qui sopra.
La modalità di gioco, il gameplay, è quella vista nel titolo principale.
Come riportato sul sito di Portal Games “la prima stagione è completamente in grado di essere giocata online tramite Zoom, Discord o Skype”, fedele al motto “Giochi che raccontano storie” (che poi è il blog dell’autore, Board games that tell stories).
Se vogliamo mettere in mostra le differenze, possiamo dire, come già visto, che i casi sono più brevi e non connessi tra loro.
Questo dà a Detective Prima Stagione più possibilità di essere giocato.
Un po’ tutto in realtà è semplificato, così come è stato ridotto il numero delle carte.
Un Detective non solo per giocatori “professionisti” e gruppi assidui.

I premi che ha vinto la scatola base di Detective (credit: Portal Games)

I premi che ha vinto la scatola base di Detective (credit: Portal Games)

In conclusione

Detective Prima Stagione sarà in Italia per Pendragon Games Studio ad Aprile 2021.
Dopo il successo di Detective sono stati prodotti casi addizionali, in modo che un gruppo di giocatori possa scegliere l’ambientazione che preferisce. La stessa logica che si fa scorrendo la lista dei film di Netflix, parola di Ignacy Trzewiczek.
Detective Prima Stagione (quindi è prevista una Seconda?) semplifica il regolamento, riduce i tempi di gioco e, di conseguenza il materiale.
Solo 3 casi, così da chiudere tutto in una serata, ma non connessi tra loro, così da non essere costretti a giocare l’intera scatola con lo stesso gruppo.
Rimane inalterata la logica di “dimensione aggiunta“, ovvero di cercare nella vita reale (magari tramite Wikipedia) indizi per capire la trama.
Parlandone con l’autore, ci dice che il sistema che coinvolge Internet non ha avuto ritorni (feedback) che spezzi il gioco. Noi vi consigliamo di dedicarci una persona con un portatile, non un tablet.
Sicuramente monitoreremo il sito di Pendragon Games Studio per ulteriori notizie e vi invitiamo a farlo anche voi.
Potrebbe bastare anche seguirci, perché pensiamo di magare stretti i ragazzi del dragone.

getyourfan

Se per ragioni a noi non note non avete una copia di Detective nella vostra libreria, è giunto il momento di porre rimedio.
Get Your Fun in questo senso vi può essere d’aiuto.
Se invece lo avete, avete provato Detective: Crimini a L.A. ?

I commenti sono chiusi.